Fasatura di distribuzione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ciclo termico di un motore 4T
1=PMS
2=PMI
A: Aspirazione
B: Compressione
C: Espansione
D: Scarico

La fasatura (o fase) viene intesa come punto di ottimale apertura delle varie valvole di un motore a quattro tempi e si ottiene con la sincronia dell'albero a camme all'albero motore, questa sincronia si ottiene con una catena, cinghia o con ingranaggi.

Tipo di fasatura[modifica | modifica sorgente]

La fasatura di distribuzione, può essere di due tipi

Fasatura fissa[modifica | modifica sorgente]

Questo tipo di fasatura è caratterizzato da un albero a camme di tipo semplice che ha un'altezza fissa, quindi non diminuisce le varie fasi del ciclo, da una fasatura costante, non posticipa o anticipa né l'apertura né la chiusura delle valvole a seconda del regime, quindi con questo tipo di fasatura si ha un motore con una distribuzione classica, questo tipo di fasatura viene utilizzata nelle competizioni data la sua compattezza e semplicità.

Fasatura variabile[modifica | modifica sorgente]

Un motore a fasatura variabile ha uno schema di distribuzione che varia al variare dei regimi, generalmente si utilizzano degli ausili o speciali alberi a camme che in determinate condizioni o modificano la fasatura o il numero di valvole che lavorano, consentendo di ottimizzare le prestazioni e i consumi (riducendo quindi anche l'inquinamento), un altro motivo per cui si può utilizzare questo schema è perché permette un comportamento differenziato del motore, in modo che fino a un determinato numero di giri o impostazione elettronica ad esempio si abbia un comportamento "dolce" del motore.

Tipo di controllo[modifica | modifica sorgente]

La modifica della fasatura può avvenire per:

  • Rotazione dell'albero a camme, con questo tipo di controllo si riesce a spostare la fasatura senza però ridurne l'ampiezza.
    • Ingranaggio a doppia dentatura, in questo caso si utilizza un ingranaggio interposto dentro l'ingranaggio che viene mosso dalla distribuzione e ha la possibilità di scorrere sull'albero di distribuzione. Tale ingranaggio per far sì che trasmetta il moto è dotato di una doppia dentatura, la quale può essere del tipo elicoidale esterna e dritta interna (o invertita), oppure può avere entrambe le dentature del tipo elicoidale, ma con un verso di elica opposto tra esterno ed interno.
  • Variazione dell'effetto delle camme, si attuano delle soluzioni in modo tale che la camma agisca di più o di meno sulla valvola a fungo e quindi di poter variare l'ampiezza della fasatura e sull'apertura delle valvole.
    • Camme doppie, si utilizzano più camme per l'azionamento delle valvole dello stesso lato; queste camme hanno profili diversi, e a seconda della situazione, grazie a un sistema interposto tra i lobi e le valvole, si avrà un azionamento da parte della camma meno pronunciata o più pronunciata.
    • Bilanciere, si utilizza una sola camma, ma si utilizza un bilanciere per l'azionamento delle valvole, il quale viene regolato da un secondo sistema a lobi, il che permette l'aumento o la diminuzione dell'effetto dei lobi del sistema di distribuzione.

Sistemi di fasatura variabile[modifica | modifica sorgente]

Esistono vari sistemi di fasatura, con azioni diverse l'un dall'altra, bisogna comunque ricordare che fu Alfa Romeo a inventare tale sistema e a mettere sul mercato la prima auto a fasatura variabile:

  • Variatore di fase Alfa Romeo è un sistema di variazione fasatura valvole progettato da Alfa Romeo, il primo adoperato in un'autovettura di produzione di serie
  • VVT-i e VVT-iE, sono dei sistemi progettati da Toyota
  • VTEC, è un tipo di sistema progettato da Honda e prodotto in molte varianti, tra cui il 3-stage VTEC
  • MIVEC, è un tipo di sistema progettato da Mitsubishi
  • VarioCam e VarioCam Plus, sono dei sistemi progettati da Porsche
  • VVL, N-VCT, CVTC e VVEL, sono dei sistemi progettati da Nissan
  • VANOS e Valvetronic, sono dei sistemi progettati da BMW
  • AVCS e AVLS, sono dei sistemi progettati da Subaru
  • S-VT, è un tipo di sistema progettato da Mazda
  • VCT, è un tipo di sistema progettato da Ford
  • VVC, è un tipo di sistema progettato da Rover
  • VFD è un sistema di variazione fasatura valvole progettato da FIAT, come il Multiair, che permette di variare qualsiasi parametro dell'apertura delle camme.
  • CamTronic è un sistema progettato dalla Daimler AG

Da questi sistemi, relativamente simili e figli dal variatore di fase Alfa Romeo, si differisce in modo sostanziale il sistema MultiAir di FIAT/FPT. Questo sistema di controllo automatico, privo di valvola a farfalla, permette di avere la medesima flessibilità di un sistema camless in un sistema a camme; permette un controllo totale delle valvole. Si tratta di una soluzione innovativa non ancora interpretata da altri costruttori.

Regolazione della fasatura[modifica | modifica sorgente]

La fasatura si può regolare in modo che l'apertura/chiusura avvenga in momenti diversi, adoperando in vari modi:

Modificando il collegamento[modifica | modifica sorgente]

Questo tipo d'intervento, fa sì che venga sfalsata l'intera fasatura, in modo che questa risulti maggiormente anticipata o posticipata in egual modo a ogni regime rispetto a quella standard.

Per far ciò è sufficiente spostare in anticipo o posticipo l'albero a camme rispetto all'organo di giunzione con l'albero motore, questa modifica è più o meno facile da effettuare a seconda del sistema che si ha per la sincronizzazione dell'albero a camme con l'ingranaggio che la pilota che può essere:

  • Fori asolati: i fori presenti sull'ingranaggio d'accoppiare sull'albero sono asolati, in modo da poter variare facilmente e velocemente la fasatura
  • Chiavetta di Woodruff sfalsata, l'ingranaggio viene accoppiato tramite questa chiavetta, oppure ogni lobo è provvisto di una chiavetta propria
  • Nonio o Verniero, prevede l'unione dell'albero all'ingranaggio tramite dei fori presenti su entrambi, ma che hanno numero diversi tra loro (20 a 19, ecc...)

Sostituendo l'albero a camme[modifica | modifica sorgente]

Questo tipo d'intervento è il più costoso, ma si ottiene una migliore regolazione della fasatura, infatti permette:

  • Regolare l'ampiezza della fasatura, il lobo può essere più esteso, mantenendo aperta più a lungo la valvola
  • Spostare la fasatura, il lobo può essere spostato rispetto all'originale, quindi avere il centro della fase centrale d'apertura della valvola più anticipato o posticipato
  • Regolare l'apertura massima della valvola, si possono utilizzare dei lobi più pronunciati, che aumentano l'apertura della valvola

Misurazione della fasatura[modifica | modifica sorgente]

La misurazione della fasatura può essere necessaria per controllare il corretto sincronismo della distribuzione, questa misurazione viene fatta tramite un disco goniometrico applicato all'albero motore e con la rotazione del motore controllare a quale angolatura avviene la chiusura e apertura delle relative valvole.

Questo tipo di controllo generalmente non è necessario nel caso d'utilizzo di componentistica di serie, per via delle punzonature o segni presenti sui vari organi della distribuzione, che permettono la messa in fase in pochi attimi.

Le fasature d'aspirazione e di scarico non sono simmetriche e quindi per ogni apertura e chiusura della valvola, va specificato oltre che al punto morto, anche se questo fenomeno avviene prima o dopo (Valvole d'aspirazione : apertura 36° PPMS, chiusura 70° DPMI; Valvole di scarico: apertura 64° PPMI, chiusura 28° DPMS).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]