Etomidate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Etomidate
Etomidate skeletal.svg
Etomidate3d.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC14H16N2O2
Massa molecolare (u)244.289 g/mol
Numero CAS33125-97-2
Numero EINECS251-385-9
Codice ATCN01AX07
PubChem36339
DrugBankDB00292
SMILES
CCOC(=O)C1=CN=CN1C(C)C2=CC=CC=C2
Dati farmacocinetici
Biodisponibilità75%
Emivita75 min
Escrezionerenale (85%)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante pericoloso per l'ambiente
attenzione
Frasi H302 - 400
Consigli P273 [1]

L'etomidate è un agente ipnotico intravenoso utilizzato in anestesia, con formula di struttura completamente diversa da quella di tutti gli altri agenti anestetici: si tratta infatti di un imidazol-carbossilato che a pH fisiologico subisce un riarrangiamento intramolecolare tale da aumentarne la lipofilia.

La caratteristica principale che ne fa il farmaco di prima scelta nell'induzione anestesiologica dei pazienti con patologie cardiopolmonari è la sua scarsa depressione a carico dei sistemi respiratorio e cardiaco. Altra caratteristica importante è la scarsa tendenza al rilascio di istamina, cosa che rende l'etomidate un farmaco ideale nell'induzione di pazienti con iperreattività delle vie aeree.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 03.09.2012

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Paul G. Barash et al., Handbook of Clinical Anesthesia, Lippincott-Raven Publishers, Philadelphia, 1997

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]