Ercole del Rio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ercole del Rio (Guiglia, 1723 (1726)? – Modena, 23 maggio 1802) è stato un magistrato e scacchista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del governatore Pellegrino del Rio e dalla gentildonna Caterina Montaguti, dopo essersi laureato in legge visse per un po' di tempo nella vicina Reggio, quindi passò a Modena dove terminò la sua carriera come consigliere di giustizia A Modena strinse amicizia con altri due grandi scacchisti modenesi: Gabriele Lolli e Domenico Lorenzo Ponziani Nel 1750 diede alle stampe edito da Soliani, un trattato sugli scacchi: Sopra il giuco degli scacchi. Osservazioni pratiche di Anonimo modenese Il suo libro, già raro nel primo ventennio dell'Ottocento, fu ristampato a Milano nel 1831 e nel 1860 mentre nel 1863 fu trasfuso per intero dal libraio Rossi di Livorno nel Manuale degli scacchi e della dama. Dal 1782 e fino alla morte lavorò a La guerra degli scacchi che non riuscì a dare alle stampe. Il manoscritto, ritrovato in America presso la biblioteca pubblica di Cleveland, fu stampato e ampiamente commentato nel 1984 dallo studioso Christopher Becker.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN284272917 · ISNI: (EN0000 0003 9057 8035 · BNF: (FRcb16960832m (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie