Episodi di Lucifer (seconda stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Lucifer (serie televisiva).

La seconda stagione della serie televisiva Lucifer, composta da 18 episodi, viene trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America dall'emittente Fox dal 19 settembre 2016 al 29 maggio 2017.

In Italia, la stagione va in onda dal 30 settembre 2017 su Premium Action.[1]

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 Everything's Coming Up Lucifer Le cose si mettono bene Lucifer 19 settembre 2016 30 settembre 2017
2 Liar, Liar, Slutty Dress on Fire Le bugie hanno le gambe, sebbene nude, corte 3 ottobre 2016
3 Sin-Eater Il mangia-peccati 10 ottobre 2016 7 ottobre 2017
4 Lady Parts Serata tra ragazze 17 ottobre 2016
5 The Weaponizer Il distruttore 24 ottobre 2016 14 ottobre 2017
6 Monster Mostro 31 ottobre 2016
7 My Little Monkey La mia scimmietta 7 novembre 2016 21 ottobre 2017
8 Trip to Stabby Town Viaggio a pugnalandia 14 novembre 2016
9 Homewrecker 21 novembre 2016 28 ottobre 2017
10 Quid Pro Ho 28 novembre 2016
11 Stewardess Interruptus 16 gennaio 2017 4 novembre 2017
12 Love Handles 23 gennaio 2017
13 A Good Day to Die 30 gennaio 2017 11 novembre 2017
14 Candy Morningstar 1º maggio 2017
15 Deceptive Little Parasite 8 maggio 2017 18 novembre 2017
16 God Johnson 15 maggio 2017
17 Sympathy for the Goddess 22 maggio 2017 25 novembre 2017
18 The Good, the Bad and the Crispy 29 maggio 2017

Le cose si mettono bene Lucifer[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Amenadiel sono ancora alla ricerca della loro madre quando il primo viene coinvolto da Chloe in un caso riguardante l'omicidio di una comparsa su un set televisivo. La detective dice a Lucifer di voler svelare il mistero che lo circonda facendo analizzare il suo sangue, raccolto dopo che Malcolm lo ferì, e Amenadiel, per evitare che un essere umano abbia la prova dell'esistenza di Dio, cerca di convincerla che Lucifer è pazzo, accorgendosi al contempo che i suoi poteri stanno svanendo. Maze torna al Lux mentre al team della polizia si aggiunge Elle Lopez, un ottimo medico legale molto credente. Alla fine Lucifer, parlando con Linda, si rende conto del torto che fece a sua madre imprigionandola all'Inferno senza chiederle perché non si oppose alla sua crociata mentre Chloe getta la fiala contenente il suo sangue. Al Lux, infine, Lucifer viene raggiunto da sua madre, che gli chiede disperatamente aiuto.

Le bugie hanno le gambe, sebbene nude, corte[modifica | modifica wikitesto]

La madre di Lucifer gli racconta di aver vagato da un corpo umano appena deceduto all'altro per trovarlo e riallacciare il loro rapporto, ma suo figlio non le crede e comincia a indagare assieme a Chloe sulle circostanze dell'omicidio della donna nel cui corpo essa si trova, la titolare di un importante studio legale di nome Charlotte Richards, lasciandola nelle mani di Maze; questa, una volta sole, le rivela del patto che Lucifer ha fatto con Dio e della sua intenzione di riportarla all'Inferno e la donna riesce a fuggire. Una volta risolto il caso, la madre di Lucifer gli conferma di voler essere la madre che non è mai stata pur conoscendo il suo piano e gli rivela che fu lei a partorire l'idea di confinarlo all'Inferno per salvargli la vita da Dio, che voleva distruggerlo; Lucifer si convince quindi a tenerla ancora un po' con sé e allora la donna rivolge uno sguardo di sfida al cielo. Nel frattempo Amenadiel, dopo essersi scusato con Linda per averla usata, si rende conto che le sue ali da angelo stanno morendo.

Il mangia - peccati[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Chloe lavorano al caso di un serial killer che uccide in modo cruento coloro che hanno umiliato altre persone su un social network; nel frattempo la madre di Lucifer tenta di adattarsi alla vita da umana, con scarsi successi, per poi incontrare Amenadiel. Lucifer e Chloe risolvono il caso ma quest'ultima, dopo aver chiesto a Dan di provare a stare insieme per Trixie, si sente rispondere dal suo ex che vuole il divorzio. Lucifer, infine, decide di punire sua madre condannandola alla vita da umana che tanto disprezza, ma la donna, resistendo ad un tentativo di scippo, si rende conto delle capacità sovrannaturali che ciò comporta.

Serata tra ragazze[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Chloe indagano sulla morte di due ragazze coinvolte nel giro di un night club e il primo consiglia alla detective di divertirsi un po' facendo una scommessa con Maze, che organizza una serata a cui poi si aggiungono anche Linda e Elle. Chloe rimane delusa quando scopre che Maze l'ha fatta divertire solo per vincere la scommessa ma poi le due fanno pace anche perché hanno deciso di andare a vivere insieme con Trixie. Lucifer rivela a Amenadiel il patto che ha fatto con Dio per salvare Chloe e l'angelo gli fa notare che, non avendo ancora riportato sua madre all'Inferno, loro padre potrebbe tornare sui suoi passi: proprio in quel momento, Chloe ha un incidente con l'auto.

Il Distruttore[modifica | modifica wikitesto]

L'angelo Uriel, vera causa dell'incidente di Chloe, avverte suo fratello Lucifer che ha ventiquattro ore per consegnargli loro madre o ucciderà la detective, che intanto segue il caso di una ex star dei film d'azione uccisa nel suo dojo. Amenadiel, che ancora maschera la perdita dei suoi poteri, su richiesta di Lucifer tenta di intimorire Uriel; quest'ultimo, tuttavia, lo batte severamente e allora sua madre decide di consegnarsi a lui, ma Lucifer non glielo permette. Una volta scaduto l'ultimatum Uriel rivela a Lucifer di voler uccidere loro madre perché questa, come ha già fatto con lui, riuscirà a farsi perdonare da Dio per poi distruggerlo; i due si danno quindi battaglia, alla quale si unisce anche Maze, e Lucifer uccide Uriel con il pugnale di Azrael, un'arma celeste capace di uccidere non solo il corpo ma anche l'anima, che suo fratello aveva con sé; questi, poco prima di morire, gli sussurra qualcosa. Resosi conto della gravità di quanto fatto, Lucifer torna a casa da sua madre in lacrime.

Mostro[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer è entrato in una spirale autodistruttiva a causa del senso di colpa che prova per aver ucciso suo fratello Uriel e questo lo fa comportare in modo assolutamente intollerabile, tanto da arrivare a colpire Dan con un pugno durante il nuovo caso che sta trattando con Chloe (un cecchino killer). Nel frattempo Amenadiel viene condotto da sua madre nel luogo dove Lucifer ha sepolto Uriel, dove decide di non servire più Dio a causa del suo disinteresse per il dolore che provoca alle sue creature, mentre Maze porta Trixie a fare dolcetto o scherzetto per Halloween, legando molto con lei. Alla fine Lucifer decide di confidarsi con Linda, la quale però crede ancora che lui parli per metafore: Lucifer, allora, le mostra il suo vero aspetto provocandole un tremendo shock.

La mia scimmietta[modifica | modifica wikitesto]

Chloe, Lucifer e Dan indagano sulla morte dell'uomo condannato per aver ucciso il padre della detective, scoprendo in realtà che questi non era il vero colpevole. Nel corso delle indagini Dan e Lucifer hanno modo di solidificare il loro rapporto (dato che quest'ultimo ha deciso di emulare il detective per diventare più affidabile e smettere di far soffrire le persone che ama) e, una volta risolto il caso, Chloe abbraccia commossa Lucifer in segno di sincera gratitudine. Intanto Maze, che ha scoperto che fare la cacciatrice di taglie è la sua vera vocazione, riallaccia i rapporti con Linda.

Viaggio a pugnalandia[modifica | modifica wikitesto]

Qualcuno ha rubato la spada di Azrael dalla tomba di Uriel e, influenzato dall'arma, si è lasciato dietro una serie di omicidi. Lucifer, per ritrovare l'artefatto, chiede aiuto a Maze, Amenadiel ed Elle scoprendo che è stata sua madre a fare in modo che degli umani la trovassero in modo da attirare con le loro morti l'attenzione di Dio, rimasto insensibile persino all'uccisione di uno dei suoi figli per mano di un altro. Lucifer alla fine riesce a ritrovare la spada e, visti gli effetti che provoca in lui, sua madre decide di sfruttarlo come mezzo per poter tornare tutti in Paradiso con il tacito assenso di Amenadiel. Chloe, intanto, si mostra gelosa di come Elle e Lucifer si sono avvicinati durante le indagini mentre Linda, superato il trauma di avere in cura il diavolo, riprende normalmente la sua terapia con Lucifer.

Homewrecker[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Chloe indagano sul caso della morte di un magnate immobiliare, che coinvolge anche la sopravvivenza del Lux. Sebbene inizialmente ne sia estranea la madre di Lucifer, dopo aver capito quanto siano importanti per suo figlio Los Angeles e soprattutto Chloe grazie a Linda e a Dan (con cui finisce a letto, venendo spiata all'appuntamento con lui da Maze e Amenadiel), architetta un piano per eliminare la detective piazzandole una bomba sotto l'auto. Lucifer, che per sdebitarsi del fatto che Chloe gli aveva fatto riacquistare il locale l'aveva invitata a cena dopo aver risolto il caso, parlando con Linda si rende conto di provare dei sentimenti forti per la detective e perciò non si presenta all'appuntamento.

Quid Pro Ho[modifica | modifica wikitesto]

Amenadiel convince sua madre a lasciare in vita Chloe e allora l'ex dea decide di orchestrare un altro piano per allontanarla da Lucifer: siamo infatti alla vigilia del processo contro l'ex direttore di carcere accusato di aver ucciso il padre della detective e la madre di Lucifer, nei panni dell'avvocatessa Charlotte Richards di cui ospita il corpo, ne assume la difesa. Nel corso del processo emergono molte verità scomode (come il fatto che Dan e Charlotte siano andati a letto e che, grazie a ciò, la donna ha ottenuto delle informazioni importanti sul caso prendendogli di nascosto il cellulare) ma Chloe, pur di non tradire la fiducia di Lucifer, che tenta in ogni modo di farsi perdonare per averle dato buca, non smentisce la sua dichiarazione e l'ex direttore viene rilasciato; la sera stessa, tuttavia, Dan e Maze lo fanno rapire dagli uomini del boss della mafia russa che aveva sfruttato e poi ucciso, mentre Lucifer e Chloe cenano nell'appartamento del primo e sembrano sul punto di baciarsi. Amenadiel, nel frattempo, si reca a casa di Maze per farsi perdonare il comportamento tenuto ultimamente nei suoi confronti e qui incontra la madre di Chloe: dopo tale incontro l'angelo va a parlare con sua madre e le rivela che, anni prima, Dio lo aveva incaricato per la prima e ultima volta di benedire una coppia sterile e che da tale miracolo è nata Chloe. La donna, quindi, si convince ancora di più a sfruttare la detective per tornare tutti in Paradiso.

Stewardess Interruptus[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Chloe, sul punto di baciarsi, vengono interrotti da una hostess, che si presenta a casa del primo per una serata di sesso. Lucifer, tuttavia, la manda via e il giorno dopo la ragazza viene trovata morta, assieme ad un altro ragazzo con cui Lucifer ha avuto un'avventura. La detective e il consulente riescono a ricollegare gli omicidi ad un ricco uomo del posto coinvolto in vari traffici e, nel corso delle indagini, Chloe viene a sapere da Maze che Dan è andato a letto con Charlotte Richards mentre quest'ultima convince Amanediel a spingere Lucifer tra le braccia di Chloe. Lucifer dice quindi alla detective di non meritarla e lei lo bacia. Nel frattempo il misterioso pacco che la hostess avrebbe dovuto consegnare al suo assassino viene recuperato da un misterioso uomo di cui non si scorge il volto.

Love Handles[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Chloe, mentre tentano di gestire il loro nuovo rapporto dopo essersi baciati, si trovano alle prese con un ex professore universitario diventato serial killer: coinvolto in un incidente automobilistico, l'uomo aveva salvato dalle fiamme il suo lavoro anziché la vita del giovane studente che conduceva l'autovettura e il video dell'incidente lo ha rovinato per sempre; per questo pone le sue vittime nella condizione di scegliere: o perdere la propria ragione di vita o avere sulla coscienza una vittima innocente, che uccide tramite degli speciali veleni creati da lui stesso (si tratta delle stesse sostanze che hanno ucciso l'uomo dell'aeroporto alla fine della precedente puntata). Nel frattempo la madre di Lucifer racconta a Maze la verità sull'origine di Chloe. Una volta risolto il caso, le due rivelano a Lucifer la verità e questi corre furibondo a casa della detective: questa, però, presenta sintomi di avvelenamento.

A Good Day to Die[modifica | modifica wikitesto]

Chloe, che è stata davvero avvelenata, chiede a Lucifer di rivolgersi a Ella per trovare una cura anziché andare in ospedale e così lui e Dan riescono a scoprire gli ingredienti necessari per l'antidoto dopo aver interrogato un artista che ricicla denaro sporco coinvolto con il corriere di cui si avvaleva l'ex professore. Manca tuttavia la formula esatta del siero, pertanto Lucifer elabora un piano per chiederla direttamente al suo ideatore: grazie, infatti, all'aiuto di Maze, Amenadiel e Linda, riesce a tornare momentaneamente all'Inferno e ottenere la formula; durante il viaggio di ritorno, tuttavia, rimane coinvolto nel suo personale tormento: rivivere all'infinito l'omicidio di Uriel (le cui ultime parole furono "la pace si trova qui"). Lucifer viene salvato da sua madre mentre Dan e Ella riescono a trovare l'ultimo ingrediente necessario grazie a Ricky, fratello di quest'ultima coinvolto nel giro delle corse clandestine. Chloe viene infine salvata ma Lucifer, stanco di essere solo una pedina nelle mani dei suoi genitori (sua madre, infatti, alla vista di Uriel gli confessa le sue manipolazioni, rischiando di rimanere lei all'Inferno), decide di lasciare Los Angeles.

Candy Morningstar[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due settimane di totale silenzio Lucifer ritorna a Los Angeles assieme a Candy, una spogliarellista che ha sposato a Las Vegas, lasciando di stucco tutti i suoi conoscenti. Nonostante il risentimento che prova per averla lasciata a sé stessa dopo essere quasi morta, Chloe lo coinvolge nel caso che sta seguendo, legato alla morte del leader di una rock band, e grazie al suo aiuto alla fine l'assassino viene acciuffato. Chloe e Lucifer si riappacificano comprendendo le reciproche ragioni e questi ha anche modo di avere un confronto con sua madre, che gli rivela che la spada di Azrael è in realtà la Spada Fiammeggiante, una delle armi più potenti del Creato, e che con essa stavolta può sconfiggere Dio. Lucifer saluta quindi Candy, che in realtà non è affatto chi ha finto di essere, ringraziandola profumatamente per l'aiuto datogli nell'ingannare i suoi conoscenti.

Deceptive Little Parasite[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Chloe affrontano il caso dell'omicidio di una donna a capo delle ammissioni in una prestigiosa ed esclusiva scuola privata per bambini dell'età di Trixie: una volta scoperto chi è l'assassino e visto il mondo di ipocrisia che la avvolge, la detective e sua figlia decidono di non iscriversi all'istituto nonostante l'iniziale tentazione. Nel frattempo la madre di Lucifer è sempre più impaziente di usare la Spada Fiammeggiante per aprire i cancelli del Paradiso e tenta di obbligare il figlio a incanalare le sue emozioni nell'arma (che si infiamma solo quando Lucifer la impugna ed è preda dei suoi istinti) senza riuscirci pienamente. Lucifer confessa a Linda che ha intenzione di ricondurre sua madre in Paradiso e di lasciarla lì da sola nella speranza che lei e suo padre si eliminino a vicenda mentre la terapista gli rivela che la chiave per imparare a comprendere almeno i suoi sentimenti è affrontare il dolore causatogli dai suoi genitori. La madre di Lucifer, intanto, capisce da una piccola ferita sul polso che non ha più molto tempo a disposizione.

God Johnson[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e Chloe lavorano sul caso di un omicidio compiuto in un ospedale psichiatrico: il diavolo, in particolare, si interessa particolarmente alla questione perché uno degli internati afferma di essere Dio e conosce cose che solo l'Altissimo può sapere sul loro rapporto. Amenadiel rivela intanto a Maze che lui, sua madre e suo fratello hanno in mente di tornare in Paradiso mentre Lucifer decide di far riunire i suoi genitori in modo che successivamente possano riprendere ad odiarsi, ma in realtà sembra avere altre intenzioni. Alla fine il caso viene risolto e Lucifer scopre che Johnson ha vissuto questa esperienza a causa della fibbia della sua cintura, acquistata nel Nuovo Messico e che in realtà si rivela essere una parte della Spada Fiammeggiante (che è ancora incompleta e che fa capire a Lucifer il senso delle ultime parole di Uriel). Lucifer, sicuro che suo padre non gli direbbe mai le cose gentili che Johnson gli ha detto, si dice ancora più infuriato con lui mentre sua madre cerca di nuovo conforto in Dan.

Sympathy for the Goddess[modifica | modifica wikitesto]

Lucifer e sua madre si mettono in contatto con un criminale per recuperare altre informazioni sulla Spada Fiammeggiante ma poco dopo lo trovano morto; sulla scena rinvengono un cellulare e, dopo aver coinvolto Chloe ed Elle nelle indagini, risalgono al figlio di una nota imprenditrice degli alcolici in realtà a capo di un impero criminale di cui Charlotte è l'avvocatessa. Nel frattempo Maze, furiosa con Lucifer per aver saputo da Amenadiel che Lucifer intende lasciarla per tornare in Paradiso, ha una violenta scazzottata con lui e le divergenze si appianano leggermente; i due poi tentano di rimediare alla sospensione di Linda dalla professione, pena comminatale dopo aver aiutato Lucifer a fuggire dall'ospedale psichiatrico dell'episodio precedente. Dan e Amenadiel intanto diventano amici mentre Charlotte rivela a Chloe di essere la ex moglie del padre di Lucifer; la dea riesce quindi a incastrare la donna e a recuperare ciò che il criminale le aveva trovato: un antico manuale in sumero che Amenadiel inizia a tradurre. L'angelo e Lucifer scoprono così che la Spada Fiammeggiante è composta di tre parti e che l'ultimo componente è la collana di Amenadiel, mentre Charlotte viene ferita all'addome dal figlio della criminale: un'altra ferita si apre e la luce che ne esce incenerisce il ragazzo.

The Good, the Bad and the Crispy[modifica | modifica wikitesto]

Il ritorno dei poteri della madre di Lucifer è un problema sempre più pressante, anche perché la dea uccide un'altra persona ma Amenadiel si rifiuta di attivare la Spada Fiammeggiante e sparisce. Lucifer chiede quindi a Maze di ritrovarlo e, dopo esserci riuscita, i due fratelli cercano di convincere la loro madre a ricominciare una nuova vita lontana da Dio come regina dell'Inferno, ma la dea rifiuta seccamente dopo aver scoperto, ferendo gravemente Linda, i loro piani alle sue spalle. Consci del pericolo che rappresenta, i due si mettono sulle sue tracce: Amenadiel trova Linda e Maze nello studio della prima mentre Lucifer raggiunge sua madre, Dan e Chloe al molo, dove la dea sta per essere arrestata come omicida dei corpi carbonizzati e nel frattempo giunge anche il fratello della prima vittima desideroso di vendetta. L'angelo usa i suoi poteri per rallentare lo scorrere del tempo e mentre Maze porta Linda all'ospedale, Lucifer ne approfitta per aprire una sorta di portale dimensionale con la Spada, convincendo sua madre a creare un Universo tutto suo e gettando poi la Spada stessa, tranne il pendaglio di Amenadiel, nello squarcio. Charlotte si risveglia nel suo corpo senza alcun ricordo di quanto accaduto dalla sua morte mentre Lucifer si reca da Linda: le donna gli dice che non si pente affatto di aver scelto di essere sua amica e questo lo spinge, una volta uscito, a chiamare Chloe dicendole che ha intenzione di rivelarle tutta la verità. Subito dopo, tuttavia, viene steso da un colpo alla nuca e, al suo risveglio, si ritrova nel mezzo di un deserto con le sue ali intatte dietro la schiena.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco Serie Tv 2017: calendario partenze, tvblog.it, 09 agosto 2017. URL consultato il 10 agosto 2017.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione