Episodi di Ashes to Ashes (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La prima stagione della serie televisiva Ashes to Ashes è andata in onda dal 7 febbraio al 27 marzo 2008 sul canale BBC One. In Italia è stata trasmessa da Rai 4 dal 3[1] al 25 marzo 2012.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV GB Prima TV Italia
1 Episode 1 - Deja Vu Episodio 1 7 febbraio 2008 3 marzo 2012
2 Episode 2 - The Happy Day Episodio 2 14 febbraio 2008 3 marzo 2012
3 Episode 3 - Nothing Changes Episodio 3 21 febbraio 2008 11 marzo 2012
4 Episode 4 - The Missing Link Episodio 4 28 febbraio 2008 11 marzo 2012
5 Episode 5 - The Smoking Gun Episodio 5 6 marzo 2008 18 marzo 2012
6 Episode 6 - Over the Hill Episodio 6 13 marzo 2008 18 marzo 2012
7 Episode 7 - Charity Begins At Home Episodio 7 20 marzo 2008 25 marzo 2012
8 Episode 8 - Alex's Big Day Episodio 8 27 marzo 2008 25 marzo 2012

Episodio 1[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ispettore capo Alex Drake si risveglia nel 1981, dopo essere stata colpita in fronte da una pallottola sparata dal criminale Arthur Layton. Riconosciuto Gene Hunt per aver studiato il rapporto di Sam Tyler sull'esperienza vissuta nel 1973, Drake ritiene che arrestando Layton nel 1981 potrà tornare nel 2008.

Episodio 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Episode 2 - The Happy Day
  • Diretto da: Johnny Campbell
  • Scritto da: Ashley Pharoah

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gene Hunt vuole mantenere in ordine la città in occasione delle nozze tra il Principe Carlo e Diana Spencer tenendo sotto controllo una manifestazione di protesta.

Episodio 3[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gene e Alex indagano su un caso di stupro ai danni di una prostituta. L'esito delle indagini rischia di essere compromesso da un testimone non attendibile.

Episodio 4[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La scoperta di un piano per vendere informazioni su segreti nucleari al Revolutionary Workers Front induce Gene ed Alex ad infiltrarsi in un sito governativo segreto ad Edgehampton, rimanendo rinchiusi in una stanza blindata.

L'episodio è caratterizzato da una serie di richiami al thriller del 1985 Edge of Darkness, diretto da Troy Kennedy Martin.

Episodio 5[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Episode 5 - The Smoking Gun
  • Diretto da: Bille Eltringham
  • Scritto da: Mark Greig

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Gene e Alex sono sulle tracce di Simon Neary, un protettore e spacciatore di droga. In seguito, scoprono che Neary è coinvolto anche nel traffico di armi. Per incastrarlo, Alex convince il fidanzato di Neary a fare da esca.

Episodio 6[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Episode 6 - Over the Hill
  • Diretto da: Catherine Morshead
  • Scritto da: Mick Ford

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una rapina a mano armata mette Gene sulle tracce di Chas Cale, un criminale noto ai tempi di Manchester e con un alibi di ferro. Ray e Chris sono inviati sotto copertura nei pub locali per raccogliere indizi, ma Gene deve intervenire per salvare la vita di Alex.

Episodio 7[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un uomo raccoglie fondi per beneficenza girovagando per l'Inghilterra, prima di essere rapinato di tutti i soldi raccolti. Alex suggerisce di diramare un appello televisivo per sensibilizzare eventuali testimoni oculari del crimine. Gene preferisce invece procedere in maniera tradizionale e le indagini mettono in serio pericolo la vita di uno dei suoi agenti.

Episodio 8[modifica | modifica wikitesto]

  • Titolo originale: Episode 8 - Alex's Big Day
  • Diretto da: Johnny Campbell
  • Scritto da: Ashley Pharoah

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Alex vuole impedire la morte dei genitori per ritornare nel suo mondo. Con l'aiuto di Ray arresta i coniugi Price per detenzione di cocaina nel giorno dell'ispezione della stazione di polizia da parte dell'inflessibile giudice lord Scarman.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Genna, Telefilm News, in antoniogenna.com, 26 febbraio 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione