Eolambia caroljonesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eolambia
Eolambia.png
(A) Cranio ricostruito e (B) ricostruzione della testa di Eolambia [1]
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Infraordine Euornithopoda
Superfamiglia Hadrosauroidea
Famiglia Incertae sedis
Genere Eolambia
Kirkland, 1998
Specie E. caroljonesa
Nomenclatura binomiale
Eolambia caroljonesa
Kirkland, 1998

L'eolambia (Eolambia caroljonesa Kirkland, 1998) è un dinosauro erbivoro appartenente agli ornitopodi. Visse tra la fine del Cretaceo inferiore e l'inizio del Cretaceo superiore (Albiano/Cenomaniano, circa 100 milioni di anni fa); i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica (Utah).[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Conosciuto per resti incompleti di alcuni individui, questo dinosauro era di dimensioni medie (lunghezza circa sei metri) e di corporatura relativamente snella rispetto ad altri animali simili come Iguanodon. Possedeva un cranio basso e allungato, dotato di un becco privo di denti nella parte anteriore e di una serie di denti molariformi nella parte posteriore delle fauci.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

I resti di questo animale vennero ritrovati negli anni '80 del secolo scorso e soprannominati “Eohadrosaurus caroljonesi” per alcuni anni, a causa della presunta parentela con gli adrosauri (o dinosauri a becco d'anatra. Successivamente vennero descritti da Kirkland (1998) sotto il nome di Eolambia caroljonesa; il nome generico deriva da “eos”, parola greca che significa “alba” e dal suffisso Lambia, da Lawrence Lambe, un paleontologo canadese al quale è stato dedicato un altro dinosauro, Lambeosaurus.

Mandibola di Eolambia

Eolambia, quindi, significa “antico lambeosauro”. In seguito si ritenne che questo animale non fosse strettamente imparentato con i lambeosauri, ma avesse sviluppato una sorta di convergenza evolutiva con le forme più primitive del gruppo. Attualmente, Eolambia è comunque considerato un iguanodonte vicino all'origine degli adrosauri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Head, J.I. 2001. A reanalysis of the phylogenetic position of Eolambia caroljonesa. Journal of Vertebrate Paleontology 21 (2): 392-396.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Dinosauri Portale Dinosauri: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di dinosauri