Enzo Favata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enzo Favata
NazionalitàItalia Italia
(Sardegna)
GenereJazz
Colonna sonora
Periodo di attività musicale1983 – in attività
Strumentosassofono
Album pubblicati14

Enzo Favata (Alghero, 17 novembre 1956[1]) è un sassofonista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia l'attività come jazzista nel 1983. Nel 1988 forma un quartetto che esordisce al Festival Jazz di Sant'Anna Arresi.

Nato musicalmente come jazzista classico, nel corso degli anni ha meticciato il jazz con elementi etnici di varie parti del mondo.[1]

È noto anche come compositore di colonne sonore, per il cinema e il teatro, la radio e la televisione. La sua opera più nota è Voyage en Sardaigne, pubblicata inizialmente per il manifesto e che vede come interpreti trentadue musicisti tra i quali alti esponenti del folk dell'isola, seguita un anno dopo da Atlantico, un viaggio di ricerca sonora che parte dalla Sardegna e attraversa l'oceano alla ricerca dei punti di contatto con la musica argentina.[1]

Favata è direttore del festival Musica sulle Bocche, che ogni estate si svolge presso Santa Teresa di Gallura con il coinvolgimento di ospiti internazionali, concerti su palchi e nelle spiagge e performance di danza e teatro itineranti.[2]

Nel giugno del 1996 si è esibito con gli Jana Project durante la cerimonia di premiazione del Premio Nazionale Alghero Donna di Letteratura e Giornalismo.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1987 - Tangos de La Tardor (LMJ) come D.D Band
  • 1991 - Frammenti (autoprodotto) con Zurru
  • 1991 - Le quattro stagioni (autoprodotto) con Zurru
  • 1992 - Jana (Il ponte sonoro)
  • 1995 - Islà (CGD)
  • 1997 - Ajò (Robi Droli) a nome Enzo Favata Jana Project con Dino Saluzzi
  • 1998 - Voyage en Sardaigne (Robi Droli/Il manifesto)
  • 1999 - Atlantico - (Il Manifesto)
  • 2001 - Boghes and Voices (Harmonia Mundi Germania)
  • 2003 - Made in Sardinia (CCn'c Records / Il manifesto) come Enzo Favata Quintetto e Tenores di Bitti
  • 2004 - Crossing (IRD)
  • 2005 - No man's land (Sixelectrix Splasch Records)
  • 2007 - The New Village (Il Manifesto) come Enzo Favata tentetto feat. Tenores di Bitti

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80103586 · GND (DE135315646 · WorldCat Identities (ENviaf-80103586