Enrico Pirajno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enrico Pirajno
Enrico Piraino di Mandralisca.jpg
Enrico Pirajno barone di Mandralisca

Deputato del Regno d'Italia
Durata mandato 18 febbraio 1861 –
15 ottobre 1864
Legislature VIII
Collegio Cefalù

Enrico Pirajno, barone di Mandralisca (Cefalù, 3 dicembre 1809Cefalù, 15 ottobre 1864), è stato un politico italiano.

Enrico Piraino di Mandralisca

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Unico figlio sopravvissuto di Michelangelo, barone di Mandralisca, e di Maria Carmela Cipolla, studiò a Palermo nel Reale Convitto Carolino, retto dai gesuiti.

A 17 anni sposò Maria Francesca Parisi dei baroni di San Bartolomeo di Lipari.

Non avendo eredi diretti, con un testamento olografo del 1853 lasciò tutti i suoi beni ad una fondazione per la creazione di un liceo a Cefalù.

Nel 1861 fu eletto deputato della Camera dei deputati del Regno d'Italia per il collegio uninominale di Cefalù con 564 voti su 633 votanti.[1]

Morì nel 1864; tre anni dopo la salma fu posta in un mausoleo marmoreo nella chiesa del Purgatorio di Cefalù.

A lui è intitolata la via Mandralisca a Cefalù in cui sorgeva la sua casa, oggi sede del museo Mandralisca, e la via Enrico Piraino a Palermo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Verbale della seduta del 24 aprile 1861, pag. 673 (PDF), su storia.camera.it. URL consultato il 23 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN26910328 · ISNI (EN0000 0000 7101 8751 · LCCN (ENnr89009922 · GND (DE139145699 · BNF (FRcb16575763b (data) · BAV ADV12344401 · CERL cnp01197441 · WorldCat Identities (ENnr89-009922