Edvard Hugo von Zeipel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Edvard Hugo von Zeipel (Österhaninge, 8 febbraio 1873Uppsala, 8 giugno 1959) è stato un astronomo svedese, attivo nel campo della meccanica celeste, astrofotografia e astrofisica teorica.

Lavorò presso l'Osservatorio di Stoccolma dal 1897 al 1900, partecipò a spedizioni scientifiche alle isole Spitzbergen nel 1898, 1901, e 1902, quindi lavorò presso l'Osservatorio di Pulkovo dal 1901 al 1902, presso l'Osservatorio di Parigi dal 1904 al 1906 ed infine presso l'Osservatorio astronomico di Uppsala dal 1911. Nel 1915 divenne professore di astronomia presso l’Università di Uppsala.

La maggior parte del lavoro scientifico di von Zeipel è nel campo dell’astrofisica teorica, in particolare nel campo della meccanica celeste. Formulò il teorema, a lui intitolato, che relaziona il flusso radiante stellare in una stella che ruota uniformemente, alla sua gravità effettiva locale.

A Edvard Hugo von Zeipel la UAI ha intitolato il cratere lunare von Zeipel[1] e l'asteroide della fascia principale 8870 von Zeipel.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cratere von Zeipel, su Gazetteer of Planetary Nomenclature.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Angenäherte Jupiterstörungen für die Hecuba-Gruppe (1902)
  • Recherches sur les solutions périodiques de la troisième sorte dans le problème des trois corps (avhandling, 1904)
  • Catalogue de 1571 étoiles dans l'amas globulaire Messier 3 (1906)
  • Sur l’application des séries de M. Lindstedt à l'étude du mouvement des comètes périodiques (1909)
  • Recherches sur la constitution des amas globulaires (1913)
  • Recherches sur le mouvement des petites planètes (1-4, 1916-17)
  • Photometrische Untersuchungen der Sterngruppe Messier 37 (tillsammans med J. Lindgren, 1921)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN77100107 · ISNI (EN0000 0001 0677 7476 · GND (DE117699292 · WorldCat Identities (ENviaf-77100107