Eduard Raehlmann

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eduard Raehlmann

Eduard Raehlmann (Ibbenbüren, 19 marzo 1848Weimar, 1º settembre 1917) è stato un oculista tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò medicina presso le Università di Würzburg e Halle, ottenendo il dottorato presso quest'ultima istituzione nel 1872. Nel 1875, ottenne la sua abilitazione presso l'Università di Strasburgo, e nel 1879 succedette a Georg von Oettingen come professore di oftalmologia all'Università di Dorpat. Dopo il 1900, lavorò come studioso privato a Weimar.[1]

Si occupò di indagini anatomiche e patologiche della cornea, nonché di studi sulla degenerazione amiloide della congiuntiva e sulla ricerca del distacco della retina. Negli stati baltici, era in prima linea nella lotta contro il tracoma. A Weimar, condusse una ricerca sulla percezione del colore e sulla fotografia a colori.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Über Farbenempfindung in den peripherischen Netzhautparthieen in Bezug auf normale und pathologische Brechungszustande, 1872
  • Über die neuropathologische Bedeutung der Pupillenweite, 1880
  • Über Trachom, 1885
  • Über Mikrophthalmos, Coloboma oculi und Hemimicrosoma, 1897
  • Über den Heilwerth der Therapie bei Trachom, 1898
  • Über Farbensehen und Malerei; eine kunstphysiologische Abhandlung in allgemein versta¨dlicher, 1901.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59483551 · ISNI (EN0000 0003 8518 3223 · LCCN (ENnr95020043 · GND (DE117686069 · WorldCat Identities (ENlccn-nr95020043