Edmondo de Lacy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Edmondo de Lacy (12302 giugno 1258) è stato un nobile inglese.

Edmondo de Lacy (de facto, 2° conte di Lincoln (in un altro censimento anche 4º conte di Lincoln;) era figlio di John de Lacy, I Conte di Lincoln. Alla morte del padre nel 1240 ereditò i titoli e le terre di suo padre che comprendevano: Barone di Pontefract, Barone di Halton, Lord di Bowland, e Conestabile di Chester. Siccome era minorenne la sua eredità è stata tenuta per lui con la tutela dalla madre. Normalmente la sua eredità sarebbe stata tenuta sotto tutela fino al raggiungimento della maggiore età (21 anni). Tuttavia a Edmondo fu permesso di succedere al padre a soli 18 anni di età.[1] Era l'erede di sua madre Margaret de Quincy e alla sua morte avrebbe ereditato la contea di Lincoln, dote della madre; (il padre era stato Conte grazie ai diritti di sua moglie). Morendo prima di sua madre non diventò mai conte di Lincoln.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era un proprietario terriero importante nel nord dell'Inghilterra, con una corte strategica a Stanbury che era importante per la comunicazione est-ovest, e come Signore di Pontefract possedeva il Castello di Pontefract.

Fu portato alla corte reale di Enrico III d'Inghilterra e Eleonora di Provenza, lì contrasse un matrimonio 'savoiardo' con una delle conoscenze della regina. Sposò Alasia di Saluzzo (Alice de Saluces), figlia di Manfredo III, Marchese di Saluzzo e Beatrice di Savoia[2] e sorella di Tommaso I di Saluzzo. Alasia era stato portata in Inghilterra da Pietro II di Savoia,[2] zio di Eleonora.

Henry de Lacy, III conte di Lincoln era il loro figlio.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lacy, John de, third earl of Lincoln (c.1192–1240), Oxford Dictionary of National Biography, Oxford University Press, settembre 2004; online edn, ottobre 2005 (accesso 29 gennaio 2008)
  2. ^ a b Eugene L. Cox, The Eagle of Savoy: The House of Savoy in the Thirteenth Century, (Princeton University Press, 1974), 169.
  3. ^ Henry Lacy 3rd Earl of Lincoln, Historical Dictionary of Late Medieval England, 1272-1485, ed. Ronald H. Fritze, William Baxter Robison, (Greenwood Press, 2002), 305.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]