Edificio amministrativo del Cremlino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
14° Edificio del Cremlino
14-й корпус Кремля
Kremlin administration building 14.jpg
Ubicazione
Stato Russia Russia
Località Mosca
Coordinate 55°45′08″N 37°37′12″E / 55.752222°N 37.62°E55.752222; 37.62Coordinate: 55°45′08″N 37°37′12″E / 55.752222°N 37.62°E55.752222; 37.62
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1932 - 1934
Stile Neoclassico
Uso Amministrazione presidenziale
Realizzazione
Architetto Ivan Rerberg
Localizzazione del Presidium

L'edificio amministrativo del Cremlino, in russo: Administrativnyj korpus Kremlja? (Административный корпус Кремля), più comunemente noto come 14° edificio del Cremlino, in russo: 14-j korpus Kremlja? (14-й корпус Кремля) o Presidium, è un palazzo sito all'interno del Cremlino di Mosca. Costruito negli anni trenta del XX secolo, fu formalmente sede del Soviet Supremo, il più alto organo legislativo dell'URSS. Attualmente ospita vari uffici dell'amministrazione presidenziale della Federazione Russa, l'ufficio del comandante della guardia del Cremlino e gli uffici del FSO e, in ragione di ciò, è un'area altamente sorvegliata ed il cui accesso al pubblico risulta limitato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Presidium si trova sul luogo in cui in passato sorgevano il palazzo del piccolo Nicola, il convento dell'Ascensione ed il monastero di Čudov, fondato dal metropolita Alessio nel 1365. Questi storici edifici furono distrutti su ordine di Stalin ed in conseguenza delle campagne antireligiose promosse dal governo comunista. Dopo la distruzione degli edifici le autorità si impegnarono nella costruzione di un complesso amministrativo ed affidarono l'elaborazione del progetto all'apprezzato architetto Ivan Rerberg, già autore del progetto della stazione Kievskij.

I lavori di costruzione iniziarono nel 1932 e si conclusero nel 1934, due anni dopo la morte dell'autore del progetto. Inizialmente all'edificio non fu assegnato alcun nome e fu utilizzato per ospitare la scuola militare del comando di Mosca, trasferitasi però a Lefortovo nel 1935. Dal 1938 divenne sede del Presidium del Soviet Supremo, il cui capo era de jure anche il capo dello Stato sovietico. Dal 1958 al 1961 una parte dell'edificio fu convertita a teatro del Cremlino (con una capacità di 1.200 posti). Tuttavia, tale funzione venne meno a causa dell'inidoneità della struttura ad ospitare spazi per l'intrattenimento di massa.

L'edificio è sito nell'area settentrionale del Cremlino di Mosca, di fronte alla Piazza Ivanovskaja. È composto da 4 piani e la facciata sud è dotata di una fila di colonne di ordine ionico che riflette lo stile neoclassico dell'adiacente Palazzo del Senato. Gli altri lati hanno invece una fisionomia assai più semplice.

Dal 2012 è oggetto di lavori di restauro.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Scheda del Palazzo del Senato sul sito del Cremlino di Mosca