Drassodinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Drassodinae
Drassodes pubescens.JPG
Drassodes pubescens
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Gnaphosoidea
Famiglia Gnaphosidae
Sottofamiglia Drassodinae
Generi
vedi testo

Drassodinae è una sottofamiglia di ragni appartenente alla famiglia Gnaphosidae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono ragni di varia grandezza, da media (5 millimetri) a grande (15 millimetri)[1].

La chiave dicotomica di questa sottofamiglia rispetto alle altre è che questi ragni hanno generalmente l'opistosoma piatto, con una colorazione vivace bruno-grigiastra, a volte con motivi di fantasia. Posseggono anche una tacca, non superficiale ma con indentazione profonda, su entrambi i trocanteri. Ai maschi manca lo scutum dorsale. Questo insieme di caratteri è tipico, non è posseduto da nessun'altra sottofamiglia[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

I 28 generi oggi noti di questa sottofamiglia hanno, globalmente, diffusione pressoché cosmopolita[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a marzo 2016, la maggioranza degli aracnologi è concorde nel suddividerla in 28 generi[1]:

  1. Anagraphis Simon, 1893 - Europa meridionale, Medio Oriente, Africa settentrionale ed orientale (7 specie)
  2. Anzacia Dalmas, 1919 - Oceania (Australia, Nuova Zelanda, Nuova Caledonia, isole Norfolk, isola Lord Howe, isole Philip, isole Cato) (15 specie)
  3. Apodrassodes Vellard, 1924 - America meridionale, America centrale e Asia meridionale (10 specie)
  4. Apodrassus Chamberlin, 1916 - Perù (genere monospecifico)
  5. Apopyllus Platnick & Shadab, 1984 - America meridionale e America centrale (8 specie)
  6. Aracus Thorell, 1887 - Birmania (genere monospecifico)
  7. Benoitodes Platnick, 1993 - Isola di Sant'Elena (2 specie)
  8. Berinda Roewer, 1928 - Grecia, Creta, Cipro, Russia, Turchia, Asia centrale (6 specie)
  9. Cabanadrassus Mello-Leitão, 1941 - Argentina (genere monospecifico)
  10. Coreodrassus Paik, 1984 - Kazakistan, Cina, Corea, Giappone (3 specie)
  11. Drassodes Westring, 1851 - Asia, Africa, Europa, America (169 specie e 2 sottospecie)
  12. Drassodex Murphy, 2007 - Europa (Spagna, Francia, Italia, Svizzera), Russia, Kazakistan (10 specie)
  13. Haplodrassus Chamberlin, 1922 - Regione olartica, India, Isole Capo Verde (66 specie e 4 sottospecie)
  14. Homoeothele Simon, 1908 - Australia occidentale (genere monospecifico)
  15. Hypodrassodes Dalmas, 1919 - Nuova Zelanda, Nuova Caledonia, isola Lord Howe (11 specie)
  16. Leptodrassex Murphy, 2007 - regione paleartica (4 specie)
  17. Leptodrassus Simon, 1878 - Africa, Europa, Vicino oriente (10 specie)
  18. Matua Forster, 1979 - Nuova Zelanda (2 specie)
  19. Neodrassex Ott, 2012 - Brasile (5 specie)
  20. Nopyllus Ott, 2014 - Brasile (2 specie)
  21. Notiodrassus Bryant, 1935 - Nuova Zelanda (2 specie)
  22. Orodrassus Chamberlin, 1922 - USA, Canada (3 specie)
  23. Parasyrisca Schenkel, 1963 - Regione olartica (49 specie)
  24. Sidydrassus Esyunin & Tuneva, 2002 - Kazakistan, Russia, Cina (3 specie)
  25. Sosticus Chamberlin, 1922 - Regione olartica, India (10 specie)
  26. Synaphosus Platnick & Shadab, 1980 - Africa, Asia, Europa e America settentrionale (25 specie)
  27. Talanites Simon, 1893 - regione olartica ed ecozona orientale (15 specie)
  28. Talanitoides Levy, 2009 - Israele (genere monospecifico)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Gnaphosid genera of the world

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Murphy, J., 2007 - Gnaphosid genera of the world. British Arachnological Society, St Neots, Cambs vol.1, i-xii, pp. 1–92; vol.2, i-11, pp. 93–605 PDF

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi