Dorsale di Juan de Fuca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La dorsale di Juan de Fuca in una mappa del Pacifico nordoccidentale

La dorsale di Juan de Fuca è una dorsale oceanica, un margine divergente di placche tettoniche, situata sul fondo dell'Oceano Pacifico nordorientale, al largo della costa dello stato di Washington negli Stati Uniti d'America e della provincia della Columbia Britannica in Canada. La dorsale si estende verso nord-est partendo dalla zona di faglia di Blanco (talvolta impropriamente chiamata "zona di frattura di Blanco"), fino ad arrivare a una tripla giunzione con la faglia di Nootka e la zona di frattura di Sovanco.

La dorsale di Juan de Fuca è quello che rimane della precedente dorsale pacifica di Farallon ed è parte del margine di placca che separa la placca pacifica, a ovest, dalla placca di Juan de Fuca, a est. Quest'ultima, assieme alla placca di Gorda, a sud, e alla placca Explorer, a nord, costituisce quello che rimane della grande placca Farallon la cui maggior parte ha, nel tempo, subdotto sotto la placca nordamericana.

La prima sorgente idrotermale sismica o megaplume fu trovata in questa dorsale nel 1986 alle coordinate 44°49′N 130°14′W / 44.816667°N 130.233333°W44.816667; -130.233333.[1][2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edward T. Baker, Gary J. Massoth e Richard A. Feely, Cataclysmic hydrothermal venting on the Juan de Fuca Ridge, in Nature, vol. 329, 1987, pp. 149–151, Bibcode:1987Natur.329..149B, DOI:10.1038/329149a0.
  2. ^ Josh Fischman, In Search of Megaplumes, Discover Magazine, 1º marzo 1999. URL consultato il 18 febbraio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4749050-0