Domus dei tappeti di pietra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Domus dei tappeti di pietra
Domus Tappeti di Pietra 7.JPG
Domus dei Tappeti di Pietra a Ravenna.
CiviltàBizantina
UtilizzoPalazzo
StileBizantino
EpocaV-VI secolo d.C.
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneRavenna
Dimensioni
Superficie700 
Scavi
Data scoperta1993
Amministrazione
Sito webwww.domusdeitappetidipietra.it/
Mappa di localizzazione
Domus dei tappeti di pietra
Sant'Eufemia Ravenna.JPG
Ingresso del museo dalla chiesa di Sant'Eufemia
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàRavenna
Indirizzovia Barbiani
Coordinate44°25′07.99″N 12°11′41.33″E / 44.418886°N 12.194814°E44.418886; 12.194814Coordinate: 44°25′07.99″N 12°11′41.33″E / 44.418886°N 12.194814°E44.418886; 12.194814
Caratteristiche
TipoArcheologia
Sito web

La Domus dei tappeti di pietra è un sito archeologico della città di Ravenna collocato in un ambiente ipogeo situato circa tre metri sotto la Chiesa di Sant'Eufemia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il sito fu ritrovato fortuitamente nel 1993 durante i lavori per la costruzione di alcune autorimesse sotterranee in via D'Azeglio 47. Venne alla luce un palazzo interamente decorato con meravigliosi mosaici e intarsi marmorei, databile al periodo bizantino.

Le pavimentazioni musive sono decorate con elementi geometrici, vegetali e figurativi, per una superficie complessiva di 700 m².

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I mosaici più famosi sono la Danza dei Geni delle Quattro Stagioni, rarissimo caso di geni danzanti in cerchio e il Buon Pastore.

Danza dei Geni delle Quattro Stagioni

Nella Danza dei Geni delle Quattro Stagioni appaiono quattro figure umane. A sinistra, il personaggio vestito di rosso con una corona di rose è la Primavera. In basso, la persona vestita di bianco è l'Autunno mentre il personaggio in alto che indossa un mantello verde è l'Inverno. Le stagioni stanno danzando e si tengono per mano. Autunno e Inverno danno la mano all'Estate, ma i mosaici che la raffiguravano non ci sono più. La quarta figura umana si trova in alto a destra ed è un musico che suona un flauto di canne.

Buon Pastore

Nel Buon Pastore, esso è ritratto in una versione differente da quelle tradizionali cristiane. È molto giovane ed ha i capelli corti. Indossa una tunica color azzurro con una stoffa arancione sotto il collo. Infine, indossa dei calzari ai piedi. Regge un bastone con il braccio sinistro. Alla sua destra e alla sua sinistra appaiono due cerbiatti. Dietro i cerbiatti vi sono due alberi alti come il Buon Pastore, con due uccelli sui rami. Rispetto alla Danza dei Geni delle Quattro Stagioni, questo mosaico è più rovinato. Del volto del Buon Pastore se ne vede solo metà. I mosaici che raffiguravano i bordi, gran parte dell'albero di sinistra e un po' del ramo di destra non ci sono più.

Il monumento è stato inaugurato il 30 ottobre 2002 dall'allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, in occasione delle celebrazioni per i 1600 anni di Ravenna "Capitale dell'Impero Romano d'Occidente". Inoltre ha ottenuto anche il Premio Bell'Italia nel 2004.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]