Domenico Tibaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Domenico Tibaldi (Bologna, 1541Bologna, 1583) è stato un architetto, pittore e incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Tebaldo e fratello di Pellegrino fu una delle personalità più importanti del Manierismo bolognese. La sua opera fu influenzata soprattutto dal fratello e dal Vignola.

Tre le sue creazioni architettoniche più importanti si annoverano l'inizio del rinnovamento della Cattedrale di San Pietro con la costruzione della cappella maggiore e del cortile del vicino palazzo dell'Arcivescovado (1575), il palazzo Magnani (1576-87) oggi sede dell'Unicredit e il palazzo Mattei (1578).

Fu anche incisore creando riproduzioni del Tiziano, Parmigianino e del Passerotti e insegnò quest'arte a Agostino Carracci.

Dopo la morte, avvenuta in giovane età, fu sepolto nella chiesa dell'Annuziata a Bologna.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francesco Ceccarelli e Deanna Lenzi, Domenico e Pellegrino Tibaldi, Marsilio Editori, 2011, ISBN 978-88-317-0909-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29803400 · ISNI (EN0000 0001 0773 4187 · LCCN (ENno2012011279 · GND (DE118996428 · BNF (FRcb131782867 (data) · BNE (ESXX1366282 (data) · ULAN (EN500005148 · CERL cnp00544457 · WorldCat Identities (ENlccn-no2012011279
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie