Discussioni template:Storia LGBT

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

i colori dei "froci" sono questi, ovvero:

  • rosa - sessualità
  • rosso - vita
  • arancione - salute
  • giallo - luce del sole
  • verde - natura
  • turchese - magia
  • blu - serenità
  • viola - spirito

Ora, rosa è troppo da "femmina"; rosso "fa male agli occhi!!!"; arancione è brutto; turchese e blu son troppo da "maschi"; viola è troppo da "trans". Rimane verde, ovverosia la Natura, e siccome si parla di omosessualità nella storia, ovvero di un fenomeno perfettamente naturale e che esiste almeno dai tempi di Gilgames (se non da prima), proprio il verde appare a tutti gli effetti il colore più SENSATO e confacente... se il brillante fa troppo male agli occhi si mette quello più pallidino, ma verde deve essere... perfettamente sensato.
Un colore è un simbolo, pertanto sensato e perfettamente adatto se e quando inserito in quello specifico contesto che gli appartiene. Verde=Natura... naturale (questo è il senso) E' abbastanza "naturalmente sensatamente" mi pare, no?--|Japanlove - chiamamiAntinoo| 21:42, 3 dic 2014 (CET)

Ma che problema c'è a lasciarlo default? Tutta la discussione mi sa di ricerca originale, e non credo che questa enciclopedia non possa funzionare al meglio senza determinati colori. --Wanjan 22:43, 3 dic 2014 (CET)
Immagino che il desiderio sia quello di rendere il template diverso e quindi più distinguibile rispetto agli altri della categoria dei template storici. Il solito dilemma tra il differenziarsi o l'integrarsi. Personalmente, non sono così sicuro che si faccia un buon servizio né a Wikipedia né alla tematica LGBT nel volerne differenziare colore e aspetto, a volte la normalità riesce ad essere molto più dirompente di quanto sembri (chissà, forse è anche per questo che in Italia ancora oggi non esista una legge che regoli la vita di coppia, come avviene in moltissimi altri paesi).
Infine dissento sul fatto che l'arancione sia brutto - quella è senz'altro una tua ricerca originale :). --Paginazero - Ø 09:07, 4 dic 2014 (CET)
uniformare viene da uniforme... la divisa, tutti uguali a fare il passo dell'oca, quello è l'ideale dell'uniformità. Io creo il bello, voi propagandate il brutto (beccatevi questa xd). La vita è colorata, non uniforme; la persona che si ama spicca e si distingue, non è uniformemente grigia e stinta come tutti gli altri; Dio stesso è l'alterità - ovvero la differenza e distinzione - assoluta, non è certo uniforme; la Bellezza è ciò che risalta in mezzo alla monotona "normalità quotidiana", l'esatta antitesi dell'uniforme... capito Utente:Syrio?!--|Japanlove - chiamamiAntinoo| 15:15, 5 dic 2014 (CET)
Ah Ggiapàn, chettedevodì? A me piace di più così :) comunque è l'uniforme che viene da uniformare, non il contrario. --Syrio posso aiutare? 15:21, 5 dic 2014 (CET)
Intromissione: No no, è "uniformare" che viene da "uniforme":Fine-intromissione --°Kelvin (scrivimi)
Sinceramente sono d'accordo con quanto dice Paginazero. E poi siamo d'accordo che l'originalità (o il differenziarsi) sia una cosa positiva, ma in questo caso l'uniformità è funzionale (quindi utile, quindi positiva). Poi ognuno, per quanto lo riguarda, con le cose proprie ci fa quello che vuole e fa pure bene. --°Kelvin (scrivimi) 16:13, 5 dic 2014 (CET)

Struttura[modifica wikitesto]

Il template è molto confusionario, non si capisce perché prima utilizza un criterio storico (Mondo antico), poi tematico (Pederastia), poi di nuovo storico (con Pederastia albanese che dovrebbe appartenere alla categoria precedente), poi storico-tematico (Storia del lesbismo), poi geografico e poi storico-culturale, con altre voci a caso nel below. Inoltre le voci tra parentesi, che dovrebbe essere delle specificazioni o approfondimenti della voce appena precedente, dovrebbero andare o in <small> o per lo meno senza  · , che indica un confine tematico. Molti link sono tra l'altro semplici redirect a sezioni, e non so se questa cosa è consigliata per i template di navigazione.

Senza perdere informazioni, propongo di modificare la struttura del template, dividendo in due macroaree: cronologia e geografia, e di lavorare creando un template chiaro e immediato. --Wanjan 12:31, 3 feb 2015 (CET) [@ DuilioJapanlove]. --Wanjan 16:56, 14 feb 2015 (CET)

si si, ok.. pederastia l'avevo staccato da mondo antico perché era troppo folto, ma appartiene di diritto a quello... Ma in ogni caso anche le voci geografiche o culturali sono sempre parte della "storia", storia dell'omosess in germania è sempre storia, così come storia del crossdressing e temi lgbt in letteratura che seguono anch'essi un percorso che è storico; anche omoerotismo è "storia dell'omoerotismo", omosess nel cinema è "storia dell'omosess nel cinema": è tutto incluso in un discorso storico--|Japanlove - chiamamiAntinoo| 17:28, 14 feb 2015 (CET)