Diocesi di Acque Tibilitane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Acque Tibilitane
Sede vescovile titolare
Dioecesis Aquensis Thibilitanae
Chiesa latina
Vescovo titolare Yves-Marie-Henri Bescond
Istituita 1933
Stato Algeria
Diocesi soppressa di Acque Tibilitane
Eretta  ?
Soppressa  ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Acque Tibilitane (in latino: Dioecesis Aquensis Thibilitanae) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Acque Tibilitane, identificabile con Hamman-Meskhoutine nell'odierna Algeria, è un'antica sede episcopale della provincia romana di Numidia.

Sono noti due vescovi di questa sede. Marino fu creduto un traditore passato al donatismo; di lui parla sant'Agostino nell'opera Contro Cresconio[1]. Un secondo vescovo è Proiectus, menzionato nel 410 circa in occasione di un miracolo avvenuto durante una processione con le reliquie di santo Stefano.[2]

Oggi Acque Tibilitane sopravvive come sede vescovile titolare; l'attuale vescovo titolare è Yves-Marie-Henri Bescond, già vescovo ausiliare di Meaux.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Marino † (menzionato nel 305)
  • Proiectus † (menzionato nel 410 circa)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

  • Jesús María Pellin † (13 luglio 1965 - 19 novembre 1969 deceduto)
  • Charles-Marie-Jacques Guilhem † (31 dicembre 1969 - 10 dicembre 1970 dimesso)
  • Yves-Marie-Henri Bescond, dal 26 gennaio 1971

Note[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi