Laghi di Cancano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dighe di Cancano)
Jump to navigation Jump to search
Vista dei due laghi. In primo piano il Lago di San Giacomo, sullo sfondo il Lago di Cancano II.
Visione panoramica degli invasi di Cancano vuoti nel periodo invernale

I laghi di Cancano sono due bacini idrici artificiali contigui, di proprietà della A2A S.p.A., siti nella Valle di Fraele nel Comune di Valdidentro, non lontano da Bormio, rinomata località turistica della Valtellina in provincia di Sondrio.

Questi due invasi sono alimentati, nel complesso, dalle acque del fiume Adda, che nasce non lontano dai due bacini sul Monte Ferro nonché dalle portate del canale dello Spöl, del canale Gavia - Forni - Braulio e del nuovo canale Viola Bormina.

La portata complessiva dei due invasi è di 187 milioni di metri cubi di acqua e alimentano la centrale idroelettrica di Premadio, sita anch'essa nel Comune di Valdidentro.

I due bacini, nonostante la loro vicinanza hanno nomi diversi: Lago di San Giacomo e Lago di Cancano II

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lago di San Giacomo e Lago di Cancano II.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giulio De Marchi, Sull'onda di piena che seguirebbe al crollo della diga di Cancano : prove su modello per il tronco fluviale dalla diga a Ponte Cepina: calcolo per il tronco da Ponte Cepina a Tirano, Milano, Società editrice riviste industrie elettriche, 1945.
  • Azienda elettrica municipale (a cura di), Notizie sulla costruzione della nuova diga di Cancano, Milano, A.E.M., 1959.
  • Felice Contessini, Guido Oberti, La nuova diga di Cancano ad arco gravita per costruzione in due tempi, in L'Energia Elettrica, vol. 36, Milano, A.E.M., 1959.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]