Demofilo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando omonimi, vedi Demofilo (disambigua).
Demofilo
? – 480 a.C.
Nato aTespie
Morto aTermopili
Cause della morteCaduto in combattimento
Dati militari
Paese servitoAntica Grecia
GuerreSeconda guerra persiana
BattaglieBattaglia delle Termopili
Comandante diEsercito tespiano
voci di militari presenti su Wikipedia

Demofilo, figlio di Diadrome[1] (in greco antico: Δημόφιλος, Demòphilos; Tespie, ... – Termopili, 480 a.C.), è stato un militare greco antico, noto per aver guidato 700 Tespiesi nella battaglia delle Termopili.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Battaglia delle Termopili.

Diadrome fu a capo dell'esercito della sua città che partecipò alla seconda guerra persiana e partecipò con esso alla battaglia delle Termopili del 480 a.C.

Dopo cinque giorni di battaglia, il grosso delle truppe greche si ritirò per organizzare una nuova resistenza più a sud; a rallentare l'avanzata dei Persiani di Serse rimasero fino all'estremo sacrificio, insieme ai 300 spartani del re Leonida I, i 700 guerrieri di Demofilo.[1][2]

Dopo la battaglia delle Termopili, l'esercito persiano incendiò la città di Tespie e i cittadini della città fuggirono nel Peloponneso.[3]

Nel 1997 il comune di Sparta ha realizzato un monumento a Demofilo e ai 700 Tespiesi, vicino al monumento a Leonida e ai suoi uomini.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Erodoto, Storie, VII, 222.
  2. ^ Pausania il Periegeta, Periegesi della Grecia, X, 20, 2.
  3. ^ Erodoto, Storie, VIII, 50.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]