Altopiano del Deccan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Deccan)
Jump to navigation Jump to search
Altopiano del Deccan
Stati India India
Regioni Madhya Pradesh
Chhattisgarh
Maharashtra
Andhra Pradesh
Karnataka
Territorio Asia meridionale
Superficie 800 000 km²
Indiahills.png
L'altopiano del Deccan
Mappa di localizzazione: India
Altopiano del Deccan
Altopiano del Deccan

Coordinate: 17°N 77°E / 17°N 77°E17; 77

L'altopiano del Deccan[1] è un "plateau basaltico", cioè un altopiano di origine vulcanica, occupando la maggior parte dell'India peninsulare, su un'altitudine compresa tra i 305 e i 915 metri, con alcuni picchi di 1220 metri, contornato ad occidente dalla catena montuosa dei Ghati occidentali e ad oriente da quella dei Ghati orientali.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è tropicale monsonico, con una stagione calda e piovosa ed una stagione leggermente più fresca, ma asciutta. Nelle zone interne la piovosità è più scarsa, generando una vegetazione di boscaglia e savana, mentre nelle zone più aperte alle coste e sui monti, le piogge, molto copiose per gran parte dell'anno, generano una lussureggiante giungla tropicale.

La maggior parte dei fiumi ha carattere torrentizio, anche quelli più lunghi, i quali formano spettacolari cascate e caratteristiche gole su gran parte del territorio; essi vengono utilizzati tra l'altro per irrigare vaste aree tramite la costruzione di dighe ed opere di canalizzazione delle acque. Buona parte del territorio è utilizzato per l'agricoltura.

Trovandosi al centro dei traffici commerciali tra l'Asia e le zone mediterranee, il Deccan assorbì culture variegate e sviluppò una propria arte autoctona fiorente dal I secolo a.C., che produsse strutture architettoniche, templi, arti decorative, sculture e miniature.[2]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'altopiano del Deccan è molto ricco di minerali e pietre preziose. La ricchezza mineraria dell'altopiano ha portato molti sovrani di pianura, compresi quelli delle dinastie Maurya (IV-II secolo AC) e Gupta (IV-VI secolo DC) a combatterla. I principali minerali presenti sono: carbone, minerali ferrosi, amianto, cromite, mica e cianite. Dal marzo 2011 sono stati scoperti grandi giacimenti di uranio nella cintura di Tummalapalle e nel bacino di Bhima a Gogi in Karnataka.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Page 46, (EN) Atar Singh Dr. Jadoan, Military Geography of South-East Asia, India, Anmol Publications Pvt. Ltd., September 2001, pp. 270 pages, ISBN 81-261-1008-2. URL consultato l'8 giugno 2008.
  2. ^ Le muse, De Agostini, Novara, 1965, Vol. IV, pag.109

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN173745087 · WorldCat Identities (EN173745087
India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'India