Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Daurise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Daurise (in greco antico: Δαυρίσης, Daurìses, in persiano antico Da-a-ú/hu-ri-sa/ša "che vaga su e giù per il Paese"[1]; 522 a.C.496 a.C.) è stato un generale persiano, genero di Dario I di Persia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Daurise fu uno dei comandanti persiani coinvolti nella repressione della rivolta ionia (499 a.C.). Dopo la sconfitta dell'esercito ribelle ad Efeso, Daurise marciò verso le città dell'Ellesponto e conquistò Dardano, Abido, Percote, Lampsaco e Peso impiegando un giorno per ciascuna.[2]

Poi combatté contro i Cari, che si erano appena uniti alla rivolta ionia, e li sconfisse nelle due battaglie del Marsia e di Labraunda;[3] poco dopo, però, Daurise cadde in un'imboscata mentre marciava verso Pedaso e fu ucciso insieme ad un gran numero di Persiani.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hinz, p. 80.
  2. ^ Erodoto, V, 116-117.
  3. ^ Erodoto, V, 119-120.
  4. ^ Erodoto, V, 121.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie
Fonti secondarie