Culicomorpha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Culicomorpha
Immagine di Culicomorpha mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
Ordine Diptera
Sottordine Nematocera
Infraordine Culicomorpha
Hennig, 1948
Superfamiglie

Culicomorpha Hennig, 1948, è un infraordine di insetti appartenente all'ordine dei Ditteri, sottordine Nematocera. Vi sono comprese le comuni zanzare. Malgrado la presenza di specie non ematofaghe, questo raggruppamento è di interesse prevalentemente medico-sanitario, per l'importanza delle famiglie più rappresentative, in genere associate all'Uomo o agli animali domestici. Marginale è invece l'interesse dal punto di vista agrario.

Aspetti generali[modifica | modifica wikitesto]

Pur con qualche eccezione, i caratteri generali comuni a questo infraordine consistono nell'habitat acquatico delle larve e nel complesso regime dietetico delle femmine adulte. Queste ultime presentano una zoofagia con l'assunzione di sangue dai vertebrati o di emolinfa dagli invertebrati, che si manifesta, nei casi più eclatanti, con l'ematofagia obbligata a spese dei Vertebrati. In molti casi, tuttavia, l'ematofagia ha lo scopo di fornire le risorse trofiche necessarie alla riproduzione, perciò si manifesta con l'assunzione di un pasto di sangue, prima della riproduzione, nell'ambito di un regime dietetico fondamentalmente glicifago.

Filogenesi ed evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

I Culicomorpha rappresentano, secondo diversi Autori, uno dei più antichi rami evolutivi dei Ditteri, comprendendo anche alcune famiglie, oggi estinte, la cui presenza sulla Terra è datata fra il Triassico superiore e il Giurassico superiore.

Le famiglie oggi esistenti, secondo l'interpretazione più ricorrente[1] compongono due distinti cladi monofiletici corrispondenti alle superfamiglie in cui si divide l'albero tassonomico dell'infraordine.

Fonti più recenti hanno tuttavia messo in evidenza una filogenesi più complessa, in quanto il clade corrispondente alla superfamiglia dei Chironomoidea non sarebbe monofiletico e dovrebbe suddividersi in due cladi: uno comprendente i Thaumaleidae, correlati o meno ai Nymphomyiidae, i Ditteri più primitivi, il secondo comprendente i Chironomidae, i Ceratopogonidae e i Simuliidae[2].

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

I Culicomorpha esistenti si suddividono in due superfamiglie, quella dei Culicoidea e quella dei Chironomoidea, ciascuna suddivisa, a sua volta, in quattro famiglie:

A queste si aggiungono altre quattro famiglie estinte (Architendipedidae, Asiochaoboridae, Mesophantasmatidae, Protendipedidae).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Tree of Life
  2. ^ O.A. Sæther, Phylogeny of Culicomorpha (Diptera), in Systematic Entomology, vol. 25, nº 2, 2000, pp. 223-234, DOI:10.1046/j.1365-3113.2000.00101.x. URL consultato il 15 marzo 2009. (Abstract).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi