Cucina della Cantabria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una casseruola di vongole con frutti di mare.
El cocido montañés, il piatto più rappresentativo della cucina cantabrica
Pantortillas di Reinosa

La cucina della Cantabria è la cucina regionale spagnola della Cantabria. Grazie alla posizione geografica di questa regione, ha: pesce e frutti di mare dal Mar Cantabrico, salmoni e trote dei bacini superiori dei fiumi, verdure e fagioli, e carne bovina.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Il pesce è il protagonista della tavola cantabrica, dato le acque fredde e pulite del mar Cantabrico permettono una pesca di grande varietà e qualità. Si può consumare lungo tutta la costa, e in particolare nella baia di Santander, dove si dice che si trovino i migliori esemplari. Tra i tanti prodotti del mare, si trovano: vongole, cozze, cannolicchi, granchi, cirripedi, gamberi, lumache e aragoste.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

La carne di bue è la carne di Cantabria per eccellenza. Si mangia anche carne di cervo, capriolo e cinghiale. Il maiale, è un elemento chiave per lo stufato di montagna, al quale si aggiungono fagioli, cavoli, chorizo e budino di riso.

Bevande[modifica | modifica wikitesto]

La bevanda più caratteristica della regione è l'orujo, ovvero una grappa, spesso distillata artigianalmente.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]