Crespignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crespignano
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Pisa-Stemma.svg Pisa
Comune Calci-Stemma.png Calci
Territorio
Coordinate 43°42′30.3″N 10°30′44.58″E / 43.708417°N 10.512384°E43.708417; 10.512384 (Crespignano)Coordinate: 43°42′30.3″N 10°30′44.58″E / 43.708417°N 10.512384°E43.708417; 10.512384 (Crespignano)
Altitudine 20 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Prefisso 050
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Crespignano
Crespignano

Crespignano è una frazione del comune italiano di Calci, nella provincia di Pisa, in Toscana.[1]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo di Crespignano è situato al limite meridionale del territorio del comune di Calci, al confine con quello di Vicopisano, sulla riva destra del fiume Arno.[2] Situato nel piano del torrente Zambra di Montemagno (4 km)[3], che lambisce il borgo a nord-ovest, sorge a 20 m di altitudine alle pendici occidentali del Monte Verruca (537 m), a nord dell'altura del Monte Bianco (145 m).

Crespignano confina a nord con le frazioni La Corte e Nicosia, ad ovest con Caprona e a sud con Uliveto Terme. Dista inoltre poco più di 3 km dal capoluogo comunale e circa 12 km da Pisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo alcuni, il toponimo sarebbe da ricondurre ad un tale Crespinus, colono della zona, secondo il fenomeno onomastico dei prediali romani.[4][5]

La località si ritrova citata per la prima volta in un documento del 1024, relativo alla donazione di un appezzamento di terra situato a Crespignano presso Caprona a favore di Bono, abate camaldolese di San Michele in Borgo.[2][4] Nel corso del XIV secolo questa località fu scelta e frequentata come "luogo di delizie".[4] Proprietà storica dei conti Upezzinghi, Crespignano fu poi venduto al marchese Vittorio Cubbe sul finire del XIX secolo.[4]

Nel 1951 erano censiti 63 abitanti, poi scesi a 56 nel 1961 e a 36 nel 1981;[4] a partire dal 2001 la popolazione di Crespignano non è più censita.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Martino, edificio di culto della frazione, risale all'epoca medievale ed era inserita nella parrocchia di Caprona.[4] È ricordata in un privilegio del 1587 che permetteva a Leonardo Cambini, signore della zona, e ai suoi eredi di nominare un pievano per la chiesa alternativamente con il vescovo di Pisa.[4] Ai Cambini succedettero i Bracci, e fino alla fine del XIX secolo era ancora possibile vedere sulla facciata della chiesa lo stemma di questa famiglia.[4]
  • Villa Grassi Mariani Fabbri, oggi Tellini, storica villa padronale di Crespignano,[4] sorge sui resti di tre edifici antichi ed è appartenuta nei secoli a numerose importanti famiglie toscane.[5] Appartiene oggi alla famiglia Tellini, eredi dei Grassi Mariani Fabbri, che l'hanno trasformata in azienda agrituristica e frantoio.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statuto comunale di Calci, Art. 4.
  2. ^ a b Emanuele Repetti, «Crespignano», Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, volume I, Firenze, 1833, p. 832; PDF dell'Università di Siena.
  3. ^ Zambra di Montemagno, SIRA - Sistema Informativo Regionale Ambientale della Toscana.
  4. ^ a b c d e f g h i Giuseppe Caciagli, Pisa e la sua provincia, vol. 2, Pisa, Colombo Cursi Editore, 1972, pp. 140–141.
  5. ^ a b c Crespignano, su Fattoria di Crespignano. URL consultato il 19 ottobre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Crespignano, su Fattoria di Crespignano. URL consultato il 19 ottobre 2016.
Provincia di Pisa Portale Provincia di Pisa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Provincia di Pisa