Corebo (Eneide)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corebo
Miniatur des Codex Riccardianus 492 Blatt 75v.png
Miniatura del Codex Riccardianus con Corebo (all'estrema sinistra), Niso, Eurialo, Laocoonte e il Cavallo di Troia
SagaCiclo troiano
Nome orig.
Luogo di nascitaFrigia
Professioneguerriero, principe

Corebo è un giovane guerriero nell'Eneide. Viene menzionato anche da Quinto Smirneo nell'opera Posthomerica, e dallo Pseudo-Euripide nel Reso.

Figlio del re Migdone di Frigia e di Anassimene, innamorato di Cassandra, viene ucciso da Peneleo durante l'ultima notte di Troia, nel tentativo di difendere la sacerdotessa amata.

" Ci sommergono subito col numero; e per primo Corebo
soccombe per mano di Peneleo vicino all'ara della dea
possente nell'armi "

(Virgilio, Eneide, II, traduzione di Luca Canali)