Conga (strumento musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Congas
Conga's 01.jpg
In primo piano una coppia di congas.
Informazioni generali
Classificazione 211.221.1
Membranofoni a percussione
Uso
Musica dei Caraibi
Suonatore di conga - polaroid di Augusto De Luca

Le congas sono strumenti musicali appartenenti alla famiglia dei membranofoni, utilizzati in origine nella musica afro-cubana, e diffusi successivamente in tutto il mondo, in vari generi musicali.

Sono tamburi alti e stretti e montano una singola pelle sulla cavità superiore. Essi derivano dal makuta congolese: in origine si ricavavano da un tronco che veniva svuotato, per poi applicargli una pelle bovina che veniva cucita o legata, e venivano utilizzati nelle cerimonie religiose.

Attualmente vengono costruite in fibra di vetro o legno, e la pelle (che può essere anche di capra o sintetica) viene messa in tensione tramite dei tiranti. Normalmente si utilizzano da due a quattro tamburi.

Denominazione e dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Ogni tamburo facente parte della famiglia delle Congas possiede un nome. Essi vengono divisi per la dimensione delle pelli:

  • Ricardo: 22,9 cm (9")
  • Requinto (detto anche nino): 24,8 cm (9,75")
  • Quinto: 28 cm (11")
  • Conga: da 29,2 a 30,5 cm (11,5" - 12")
  • Seguidor (detto anche tres golpes): 30 cm (11,8")
  • Tumbadora (detto anche tumba o salidor): 33 cm (13")
  • Supertumba: 35,5 cm (14")

Colpi fondamentali e tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La tecnica di base si basa sui seguenti colpi:

  • Basso: si ottiene colpendo la pelle al centro con la mano piatta e togliendola subito;
  • Palmo: si ottiene colpendo la pelle quasi al centro (una via di mezzo tra il centro e il cerchio, nella parte superiore) con la mano piatta;
  • Dita: si ottiene colpendo la pelle con le dita, utilizzando come fulcro il polso;
  • Slap: si ottiene colpendo il centro della pelle con la punta delle dita, slanciando la mano dall'alto come una frusta e provocando un suono secco. Esistono principalmente due tipi di slap: slap aperto (che si ottiene togliendo le dita subito dopo aver colpito la pelle) e slap chiuso (che si ottiene lasciando le dita sulla pelle anche dopo aver colpito, o in alternativa tenendo una mano appoggiata sulla pelle);
  • Tono aperto: si ottiene colpendo con l'intera lunghezza delle dita la pelle a partire dal cerchio del tamburo. Per ottenere un buon tono aperto, è importantissimo che le dita colpiscano uniformemente la pelle;
  • Muffled: si ottiene colpendo la pelle come nel tono aperto, ma lasciando le dita appoggiate sulla pelle.

Una tecnica caratteristica e fondamentale delle congas è quella del tumbao (o manoteo): essa consiste nel movimento basculante della mano, che esegue i colpi palmo e dita. La maggior parte dei ritmi afrocubani si basa sull'utilizzo di questa tecnica, unita agli altri colpi fondamentali.

Musicisti famosi[modifica | modifica wikitesto]

Il musicista che suona le congas si chiama conguero. Congueri degni di nota sono:

Nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

In Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marco Fadda
  • Giovanni imparato
  • Lele Shaddy
  • Leo di Angilla

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica