Conclavismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa conclavista di Palmar de Troya.

Il conclavismo è una posiziona teologica dei cattolici tradizionalisti, derivata dal sedevacantismo, i cui resistenti al modernismo sostengono che, a causa del crollo della gerarchia cattolica in seguito al nuovo magistero scaturito dal Concilio Vaticano II, possano eleggersi il proprio papa.

Il termine deriva dalla parola conclave, la riunione del collegio dei cardinali convocata per eleggere il vescovo di Roma, in caso di sede vacante.

Chiese conclaviste[modifica | modifica wikitesto]

Le principali sono:

I nuovi antipapi[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni non si sono limitati a teorizzare i conclavi ma li hanno riuniti, stabilendo così dei propri pontefici a rimpiazzare quelli che hanno rigettato; questi vengono talvolta chiamati antipapi, anche se va notato che, a differenza degli antipapi storici, il numero dei loro seguaci è nettamente inferiore. Altri si sono autoproclamati papi in virtù di asserite apparizioni divine: ne consegue da parte di alcuni l'inclusione nella lista dei "sedevacantisti", ma tale inclusione tuttavia è da ritenersi impropria poiché, appunto, non considerano "vacante" la "sede" di Roma, ma occupata da loro stessi.

Tra i moderni "antipapi" del ventesimo e ventunesimo secolo troviamo:[1][2][3][4]

Chiesa rinnovata[modifica | modifica wikitesto]

  • Michel Collin (antipapa Clemente XV) autoproclamatosi dal 1950 al 1974. Nel 1968, la maggior parte dei suoi fedeli del Canada, rompe con lui e segue il movimento di Jean-Gaston Tremblay (antipapa Gregorio XVII). Michel-Auguste-Marie Collin (1905-1974) nel 1950, durante una notte di preghiera, in una chiesetta di Sorrento ricevette rivelazioni divine che a suo dire gli conferivano una consacrazione episcopale "mistica"ed un'autorità pari a quella pontificale. L'anno dopo il Sant'Uffizio lo ridusse allo stato laicale e nel 1960 fu scomunicato. Alla morte di papa Giovanni XXIII nel 1963 Collin annunziò che era stato nominato Papa da Dio e si incoronò pontefice in presenza dei suoi seguaci a Clémery con il nome di Clemente XV. Il 23 ottobre 1966, per ottenere l'episcopato in forma canonica, si fece consacrare dal vescovo vagante di rito siro-antiocheno (della linea di successione apostolica di mons. Joseph Villatte) Cyprien Damgé de Lannoy. Il movimento venne chiamato “Chiesa del Cristo Rinnovata” e, alla morte di Collin nel 1974, contava un collegio cardinalizio con quattro membri francesi, cinque italiani, cinque tedeschi, due olandesi, uno svizzero, un americano e un canadese. Il movimento ebbe un momento di notorietà, quando vi aderirono, sia pur per breve tempo, i duchi Melzi d'Eryl. La dottrina dell'antipapa col tempo inglobò riferimenti agli alieni (avrebbe compiuto viaggi a bordo di dischi volanti e, a dire di alcuni sui seguaci, Collin era capace d'arrampicarsi sui muri, in modo non diverso da quello del fumettistico Uomo Ragno) ed un fortissimo culto della Madonna spinto fino alla vera e propria mariolatria. Negli ultimi anni di vita, aprì il sacerdozio alle donne e, a titolo onorifico, ai defunti. Dopo la morte dell'antipapa nel 1974 si ebbero svariate scissioni e divisioni. Il motivo principale di tali eventi, fu che non tutti i suoi seguaci, in specie tra i cardinali, accettarono una sua profezia. Si era identificato nel Pietro II della Profezia di San Malachia e, quindi, aveva annunziato che alla sua morte, Gesù avrebbe ripreso direttamente la guida della Chiesa. Fino a quando eventi prodigiosi (e/o la Fine del mondo, che lui reputava imminente) non renderanno esplicita tale guida diretta, la Chiesa avrebbe adottato una direzione collegial-sinodale, simile a quello della Chiesa Episcopaliana degli USA.
  • Jean-Gaston Tremblay (Antipapa Gregorio XVII) successe a Clemente XV nel 1968 in Canada. Nel 1968 il gruppo canadese di seguaci di Clemente XV ruppe con lui e proclamò papa Gaston Tremblay, fondando la chiesa degli Apostoli dell'Amore Infinito (noti anche come Chiesa cattolica degli apostoli degli ultimi tempi); si sono diffusi in numerosi paesi, con particolare successo nelle Antille Francesi. Pubblicano la rivista "Magnificat", la quale non fa tanto una polemica contro il Concilio Vaticano II bensì spinge ad una devozione alla Madonna e al Sacro Cuore e agli episodi meravigliosi delle vite dei santi.

Chiesa cattolica palmariana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa cattolica palmariana.

Chiesa cattolica apostolica rimanente[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Chiesa cattolica e i suoi scismi - Antipapi e pretendenti a un futuro Papa nel sito del CESNUR. Url consultato il 26 aprile 2014.
  2. ^ Si veda 2 - Elenco degli Antipapi - 4 - Sedevacantisti. Url consultato il 26 aprile 2014.
  3. ^ Vatican Insider. Quegli antipapi fai da te. Archiviato il 24 marzo 2014 in Internet Archive. Url consultato il 17 maggio 2014.
  4. ^ Gli antipapi. Storie e segreti. Url consultato il 6 dicembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Religioni Portale Religioni: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di religioni