Codex Guelferbytanus A

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Onciale 024
Manoscritto del Nuovo Testamento

Lc 1,6-13
Nome Guelferbytanus A
Simbolo P
Testo vangeli (con alcune lacune)
Datazione VI secolo
Scrittura lingua greca
Conservazione Wolfenbüttel
Dimensione 26,5 x 21,5 cm
Tipo testuale tipo testuale bizantino
Categoria V

Il Codex Guelferbytanus A (Gregory-Aland: Pe o 024; Soden: ε 33) è un manoscritto onciale in greco datato paleograficamente al VI secolo e contenente i quattro vangeli canonici.[1] Contiene il testo dei quattro Vangeli.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il codice contiene 44 spessi fogli di pergamena di 26,5 per 21,55 cm, contenenti un testo quasi completo dei quattro vangeli canonici. Scritta in due colonne per pagina, 24 righe per colonna.[1] Contiene nomina sacra (ΙΣ, ΧΣ (Christos, Cristo), ΚΣ (Kurios, Signore) ΘΣ, ΥΣ, ΠΗΡ, ΠΝΑ, ΙΛΗΜ, ΑΝΟΣ e ΔΑΔ) oltre ad errori di iotacismo.[2]

Contenuto
Matteo 1,11-21; 3,13-4,19; 10,7-19; 10,42-11,11; 13,40-50; 14,15-15,3.29-39;
Marco 1,2-11; 3,5-17; 14,13-24.48-61; 15,12-37;
Luca 1,1-13; 2,9-20; 6,21-42; 7,32-8,2; 8,31-50; 9,26-36; 10,36-11,4; 12,34-45; 14,14-25; 15,13-16,22; 18,13-39; 20,21-21,3; 22,3-16; 23,20-33; 23,45-24,1; 24,14-37;
Giovanni 1,29-40; 2,13-25; 21,1-11.[3]

Contiene tavole dei sezioni ammoniane, ma senza alcun riferimento ai canoni eusebiani.[3] Si tratta di un palinsesto. Il testo superiore è in latino, e contiene le Origines di Isidoro di Siviglia e le lettere (come nel Codex Guelferbytanus B).[1]

Critica testuale[modifica | modifica sorgente]

Il testo del codice è rappresentativo del tipo testuale bizantino. Kurt Aland lo ha collocato nella Categoria V.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

È stato scoperto nel XVIII secolo da Franz Anton Knittel nella Biblioteca Ducale di Wolfenbüttel.[2]

Il codice è conservato presso la Herzog August Bibliothek (Weissenburg 64) a Wolfenbüttel.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Kurt und Barbara Aland: Der Text des Neuen Testaments. Einführung in die wissenschaftlichen Ausgaben sowie in Theorie und Praxis der modernen Textkritik. Stuttgart: Deutsche Bibelgesellschaft 1989, S. 122. ISBN 3-438-06011-6
  2. ^ a b F. H. A. Scrivener, "A Plain Introduction to the Criticism of the New Testament" (George Bell & Sons: London 1894), Vol. 1, pp. 143-144.
  3. ^ a b C. R. Gregory, "Textkritik des Neuen Testaments", Leipzig 1900, vol. 1, p. 62.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]