Clorargirite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Clorargirite
Chlorargyrite with native Silver - Daniel mine, Schneeberg, Erzgebirge.jpg
Classificazione StrunzIII/A.02-50
Formula chimicaAgCl
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinomonometrico
Sistema cristallinoisometrico
Classe di simmetriaesottaedrica
Parametri di cellaa = 5.556
Gruppo puntuale4/m 3 2/m
Gruppo spazialeF m3m
Proprietà fisiche
Densità5,5-5,6 g/cm³
Durezza (Mohs)1,5
Sfaldaturanon si sfalda
Fratturairregolare
Coloregrigio, giallastro, brunastro, nero
Lucentezzaresinosa, adamantina
Opacitàopaco
Strisciobianca
Diffusionerara
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La clorargirite è un minerale, cloruro di argento, appartenente al gruppo dell'halite.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dalla sua composizione chimica: Cl = cloro e αργυρος = arghiuros = argento.

Descritta per la prima volta da J.A. Weissbach nel 1875[senza fonte]. Una varietà di bromo (con densità 5,8 g/cm³ e con colore giallo-verde e fotosensibilità maggiore) viene chiamata embolite.[1]

Abito cristallino[modifica | modifica wikitesto]

In croste di colore vario o più raramente in cristalli, generalmente cubici.[1]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Al cappello dei giacimenti di argento.[1]

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Si presenta in incrostazioni o cristalli.[1]

Caratteri fisico-chimici[modifica | modifica wikitesto]

Insolubile negli acidi. Annerisce al contatto con la luce.[1]

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

È un minerale utile per l'estrazione di argento e, in passato, per la realizzazione di rullini fotografici.

Località di ritrovamento[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Carlo Maria Gramaccioli, Clorargirite, in I Minerali dalla A alla Z vol. I, Milano, Alberto Peruzzo editore, 1988, p. 190.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Webmin, su webmineral.com.
Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia