Christoph von Scheurl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Christoph Gottlieb von Scheurl

Christoph Gottlieb von Scheurl (Norimberga, 14811542) è stato un giurista, politico e umanista tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'ingresso di alcuni studenti nella Natio Germanica Bononiae, il collegio di studenti tedeschi a Bologna; miniatura del 1497.

Suo padre, un immigrato dalla Breslavia gli procurò un'educazione privata a cura di insegnanti particolarmente qualificati.

Completò i suoi studi di giurisprudenza presso le università di Heidelberg e di Bologna, conseguendo il dottorato nel diritto civile e in quello canonico (in utroque iure) e dove ebbe modo di conoscere ed apprezzare la cultura umanistica. Nel 1506 incontrò a Bologna il pittore Albrecht Dürer, che, durante il suo soggiorno a Venezia, si recò in visita in città. Ne lasciò testimonianza nel Libellus de laudibus Germaniae et ducum Saxoniae (Lipsia, 1508) e nel Vita reverendi patris domini Anthonii Kressen (Norimberga, 1515).

Ricoprì eminenti cariche pubbliche a Norimberga e fu incaricato di importanti missioni diplomatiche presso la corte di Carlo V e quella di Francesco I di Francia

Grazie a Johann von Staupitz nel 1505 ebbe una cattedra di diritto nella nuova università di Wittenberg e insegnò anche nell'ateneo bolognese di cui rinnovò gli statuti.

Fu amico di Martin Lutero e ne sostenne le idee senza però mai aderire alla Riforma protestante [1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • De rebus gestis Alberti Ducis Saxioniae
  • De Vita Ant. Cressenis
  • Tractatus de sacerdorum & ecclesiasticarum rerum praestantia, Leipzig 1511
  • Lib. De laudibus Germaniae & Ducum Saxoniae, Leipzig 1508
  • Epist. Ad Charit. Pirckhameram, Nuernberg 1513
  • Epist. Ad Charit. Pirckhameram, Nuernberg 1513
  • Epist. Ad Staupitium de statu sive regimine reipubl. Noricae
  • Epist. Ad Petr. Bernstein, 1580

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Istituto dell'Enciclopedia Italiana Treccani alla voce corrispondente

Bibliografía[modifica | modifica wikitesto]

  • Heinz Kathe: Die Wittenberger Philosophische Fakultät 1501–1817. Böhlau, Köln 2002, ISBN 3412044024
  • Walter Friedensburg: Geschichte der Universität Wittenberg. Max Niemeyer, Halle (Saale) 1917
  • Irene Dingel und Günther Wartenberg: Die Theologische Fakultät Wittenberg 1502 bis 1602. Leipzig 2002, ISBN 3374020194

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Christoph von Scheurl, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011, Treccani.it – Enciclopedie on line. URL consultato il 25-8-2013.
Controllo di autoritàVIAF (EN18017875 · ISNI (EN0000 0001 0653 233X · LCCN (ENn88145711 · GND (DE118754815 · ULAN (EN500325608 · BAV ADV11167547 · CERL cnp01478129 · WorldCat Identities (ENn88-145711
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie