Christian Pedersen Horrebow

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Christian Pedersen Horrebow (17181776) è stato un astronomo danese.

Christian Pedersen Horrebow è stato un astronomo danese, era figlio di Peder Horrebow, pure lui astronomo, a cui succedette come direttore dell'osservatorio astronomico dell'Università di Copenaghen. Secondo alcune fonti sarebbe nato il 15 aprile 1718 e morto il 19 settembre 1779[1].

Osservazioni[modifica | modifica wikitesto]

Horrebow, in base alle sue osservazioni compiute durante numerosi anni, intuì l'esistenza di una periodicità delle macchie solari ma solo nel 1843, dopo una lunga serie di osservazioni compiute da di Samuel Heinrich Schwabe durante decine di anni il fenomeno fu accettato dagli astronomi[2].

Horrebow è noto anche per aver affermato di aver osservato un satellite del pianeta Venere, che fu chiamato Neith.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Christian Pedersen Horrebow[collegamento interrotto]
  2. ^ (EN) W. T. Lynn, The family of Horrebow, The Observatory, vol. 26, 1903, pag. 421

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315947120 · ISNI (EN0000 0001 1935 515X · GND (DE123535956 · CERL cnp00468991 · WorldCat Identities (EN315947120