Chiesa di Santa Maria del Presidio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa di Santa Maria del Presidio
Chiesa Pres2.jpg
Portale della chiesa di Santa Maria del Presidio
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Località Napoli-Stemma.png Napoli
Religione Chiesa cattolica romana
Diocesi Arcidiocesi di Napoli
Inizio costruzione XVII secolo
Completamento XVII secolo

Coordinate: 40°50′45.3″N 14°14′53.44″E / 40.845916°N 14.248179°E40.845916; 14.248179

La chiesa di Santa Maria del Presidio (popolarmente ricordata come chiesa delle Pentite) è una chiesa monumentale di Napoli ubicata in via Pasquale Scura ai Quartieri Spagnoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venne fondata nel 1647 dal sacerdote Antonio Pironti, il quale acquistò un palazzo e lo adattò a conservatorio per circa quaranta prostitute che, scampate dall'eruzione del Vesuvio del 1631 e ritenendolo un segno divino, decisero di convertirsi.

L'edificio venne rifatto nel 1661, grazie al contributo dei fratelli Andrea e Mattia Pironti, il primo sacerdote ed il secondo avvocato, i cui sepolcri furono realizzati in marmo e posti nella chiesa.

La chiesa fu totalmente distrutta durante i bombardamenti del 1943 ed oggi l'edificio risulta sconsacrato; come unica testimonianza artistica presente al suo interno, restano solo i due sepolcri precedentemente nominati.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gennaro Aspreno Galante, Le Chiese di Napoli. Guida Sacra della Città di Napoli, Napoli, XIX secolo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]