Chiesa di San Pier Piccolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La chiesa di San Pier Piccolo è una chiesa di Arezzo che si trova in via Cesalpino.

Sorse come edificio benedettino nell'XI secolo, passando ai Servi di Maria nel 1387. Un totale rifacimento risale ai primi del Seicento. Fu abbattuta la facciata, determinando lo spostamento della porta d'ingresso sul fianco laterale. Tale è la collocazione odierna del portale, rimasta priva di facciata a seguito di un bombardamento che nel 1941 distrusse la soluzione architettonica di Giuseppe Castellucci (1933). Notevoli interventi decorativi interni furono realizzati nel 1780-81, come gli stucchi di Carlo Sproni che decorano i pilastri e la cupola del coro. Tra i dipinti del Seicento una serie di tele con Storie di Santi Serviti dipinte da Salvi Castellucci nel 1669, dello stesso Castellucci sono gli affreschi con la Samaritana al pozzo (1669) e il Miracolo dei pani di San Filippo Benizi (1653). Della decorazione quattrocentesca è rimasto l'affresco con la Madonna col Bambino tra i santi Girolamo e Giovanni Evangelista attribuito a un frate mariano. Cinquecentesco è il monumento funebre di Angelo Lanciai assegnato a Giovannangelo Montorsoli. In sagrestia è una tavola raffigurante il Beato Giacomo Filippo Bertoni, attribuita a Bartolomeo della Gatta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]