Chiesa di San Giovanni Battista (Monterosso al Mare)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa di San Giovanni Battista
ChiesaMonterossoFacc.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàMonterosso al Mare
Coordinate44°08′47.93″N 9°39′17.4″E / 44.146647°N 9.654833°E44.146647; 9.654833
Religionecattolica di rito romano
TitolareSan Giovanni Battista
Diocesi Spezia-Sarzana-Brugnato
Stile architettonicogotico
Inizio costruzioneXIII secolo
CompletamentoXIV secolo

La chiesa di San Giovanni Battista è un luogo di culto cattolico situato nel comune di Monterosso al Mare, in piazza don Giovanni Minzoni, in provincia della Spezia. La chiesa è sede della parrocchia omonima del vicariato della Riviera della diocesi della Spezia-Sarzana-Brugnato.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Particolare dell'interno

La chiesa parrocchiale di Monterosso è stata edificata tra il XIII e il XIV secolo[1] e ristrutturata in epoca barocca[1]. Per le sue caratteristiche architettoniche rappresenta un esempio di puro stile gotico genovese, maggiormente posto in evidenza dopo il restauro conservativo effettuato tra il 1963 e il 1964[1].

La facciata, datata al 1307[1], è caratterizzata da un paramento bicromo bianco e serpentino scuro. Un grande rosone in marmo bianco riccamente scolpito è posto sopra il portale principale; nella lunetta del portale è un affresco del XVIII secolo ritraente il Battesimo di Cristo[1].

La struttura interna è a pianta basilicale con una partizione a tre navate. Una delle colonne reca un'iscrizione incisa in caratteri medievali.

Vi sono conservati il fonte battesimale, realizzato nel 1360[1], una tela della Madonna del Rosario - alla parete destra del presbiterio - opera della scuola pittorica di Luca Cambiaso, e una Crocifissione sulla parete sinistra di un ignoto pittore genovese del XVII secolo. L'altare maggiore, così come gli stalli in legno, è stato commissionato nel 1734[1].

A fianco della zona absidale, incluso in una costruzione porticata di epoca posteriore, è il campanile che in origine era una medievale torre di vedetta[1]. La torre faceva parte delle fortificazioni costruite dalla Repubblica di Genova nel XIII secolo; con merlatura ghibellina, è stata sopraelevata nel XV secolo e in parte ricostruita nel XVIII secolo[1] dopo un terremoto che l'aveva danneggiata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Fonte dalla Guida d'Italia-Liguria del Touring Club Italiano, Milano, Mondadori, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]