Charles de Brouckère

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Charles de Brouckère
Charles de Brouckère 2.JPG

Sindaco di Bruxelles
Durata mandato 1848 –
20 aprile 1860
Predecessore François-Jean Wyns de Raucour
Successore André-Napoléon Fontainas

Dati generali
Partito politico Partito della Libertà e del Progresso
Università Université Libre de Bruxelles
Firma Firma di Charles de Brouckère

Charles Joseph Marie Ghislain de de Brouckère, meglio conosciuto con il nome di Charles de Brouckère (Bruges, 18 gennaio 1796Bruxelles, 20 aprile 1860), è stato un politico belga.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bruges, fratello maggiore del futuro Primo ministro del Belgio Henri de Brouckère, Charles entrò in politica nel periodo in cui il Belgio moderno costituiva la parte meridionale del Regno Unito dei Paesi Bassi. Ha lavorato come banchiere a Maastricht e ha prestato servizio come rappresentante per la provincia del Limburgo nella Seconda Camera del parlamento.

Durante la Rivoluzione belga del 1830, De Brouckère fu tra i francofili, partito francofono che favorì l'annessione della Francia.

Nel Belgio, da poco indipendente, fu ministro delle finanze, ministro degli interni e ministro della guerra, per brevi periodi nel 1831.

Insegnò come professore all'Université Libre de Bruxelles e nel 1848 divenne sindaco di Bruxelles, un incarico che ricoprì continuamente fino alla sua morte. È sepolto al Cimitero di Bruxelles ed è stato responsabile del grande rinnovamento urbano della città, compresa la creazione della rete idrica e la creazione dei primi viali a Bruxelles.

La place de Brouckère (in olandese: De Brouckèreplein) e la stazione De Brouckère nel centro di Bruxelles, prendono il nome da lui.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Généalogie de Brouckère, in: Annuaire de la noblesse de Belgique, Brussel, 1888.
  • Louis ROPPE, Charles de Brouckère, in: Nationaal Biografisch Woordenboek, T. III, Brussel, 1968.
  • Jean-Luc DE PAEPE & Christiane RAINDORF-GERARD, Le parlement belge, 1831-1894, Brussel, 1996.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN41396913 · ISNI (EN0000 0000 8223 2470 · LCCN (ENno89021576 · GND (DE138314705 · CERL cnp01175198 · WorldCat Identities (ENlccn-no89021576