Cestum veneris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cinto di Venere
Venus girdle at Rocky Bay DSC07766.JPG
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Radiata
Phylum Ctenophora
Classe Tentaculata
Ordine Cestida
Famiglia Cestidae
Genere Cestum
Lesueur, 1813
Specie C. veneris
Nomenclatura binomiale
Cestum veneris
Lesueur, 1813

La cintura di Venere o cinto di Venere (Cestum veneris Lesueur, 1813) è una specie appartenente al phylum Ctenophora, unica specie del genere Cestum.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ha forma appiattita, è trasparente, e l'apparato boccale è posizionato al centro del corpo, che misura a volte più di un metro di lunghezza. Se disturbato, i canali che si sviluppano lungo il corpo emettono luce bioluminescente[1].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il cinto di Venere è diffuso praticamente in tutti i mari[2]: il Golfo del Messico, il Mediterraneo, il Pacifico meridionale e l'Atlantico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Wrobel D. & Mills C., Pacific Coast Pelagic Invertebrates: a guide to the common gelatinous animals. in Sea Challengers, 2003, ISBN 0-930118-23-5.
  2. ^ WoRMS

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]