Centro direzionale della Banca Popolare di Lodi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centro direzionale della Banca Popolare di Lodi
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
LocalitàLodi
IndirizzoVia Polenghi Lombardo, 13
Coordinate45°18′39″N 9°29′47.24″E / 45.310833°N 9.496456°E45.310833; 9.496456Coordinate: 45°18′39″N 9°29′47.24″E / 45.310833°N 9.496456°E45.310833; 9.496456
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Realizzazione
ArchitettoRenzo Piano
ProprietarioBanco BPM

Il Centro direzionale della Banca Popolare di Lodi, noto anche come Bipielle Center o Bipielle City[1], è situato a Lodi in via Polenghi Lombardo 13 ed è la sede dell'omonima Divisione del Banco BPM.

Progettato da Renzo Piano e sorto nei pressi della stazione ferroviaria a pochi passi dal centro storico di Lodi, è una struttura di grandi dimensioni che rappresenta la costruzione più interessante della città sotto il profilo architettonico tra quelle della seconda metà del Novecento[2]. Si trova su un'ex area dismessa ed è un esempio di riqualificazione urbana.

È stato scelto come ambientazione per alcuni spot pubblicitari televisivi[3].

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il complesso si sviluppa su oltre 3 000 [1]con un ampio spazio libero al centro e comprende diversi edifici che ospitano – oltre alla Divisione della banca – spazi sociali (come un auditorium coperto in vetro), negozi e bar. L'edificio principale presenta una facciata di oltre 250 metri di larghezza con pannelli modulari in cotto[1], che vuole richiamare l'uso dei materiali locali.

Lo spazio interno è in parte coperto da una tensostruttura in vetro e cavi d'acciaio[1], che si estende dall'edificio principale all'auditorium, una struttura circolare con circa 800 posti[1]; al centro è ospitata una fontana in movimento perenne creata dall'artista giapponese Susumu Shingu[1].

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 2005 e il 2006 il complesso ha ospitato un'importante mostra con opere di Tiziano, il Guercino, Lorenzo Lotto, Giorgio de Chirico e Andy Warhol[4].

Ha ospitato alcune scene del film Benvenuti al Nord[5][6][7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Bipielle City di Renzo Piano, Circuito città d'arte della Pianura Padana. URL consultato il 14 aprile 2017.
  2. ^ Sergio Galuzzi (a cura di), sezione 12 - La Lodi moderna.
  3. ^ Alberto Belloni, Gattuso a Lodi per registrare il nuovo spot della Vodafone, in Il Cittadino, 27 luglio 2007, p. 15.
  4. ^ Bipielle arte, Banca Popolare di Lodi. URL consultato il 05-05-2009 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2009).
  5. ^ http://www.comune.lodi.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2993
  6. ^ http://www.ilcittadino.it/p/notizie/cronaca_lodi/2011/07/18/ABLslHX-primi_siani_lodi_bisio.html
  7. ^ http://www.ilgiorno.it/lodi/spettacoli/2011/07/19/546780-benvenuti_nord.shtml

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Sergio Galuzzi (a cura di), Lodi in un giorno, Lodi, Giona, 2000. ISBN non esistente.