Centrale nucleare di Calder Hall

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centrale nucleare di Calder Hall
HD.15.019 (11823864155).jpg
Informazioni generali
StatoRegno Unito Regno Unito
LocalitàSellafield
Coordinate54°25′13.8″N 3°29′51″W / 54.4205°N 3.4975°W54.4205; -3.4975Coordinate: 54°25′13.8″N 3°29′51″W / 54.4205°N 3.4975°W54.4205; -3.4975
Situazionechiusa
ProprietarioNDA
GestoreSellafield Ltd
Anno di costruzione19531956 Unità 1
19531957 Unità 2
19551958 Unità 3
19551959 Unità 4
Inizio produzione commerciale1956 Unità 1
1957 Unità 2
1958 Unità 3
1959 Unità 4
Chiusura2003
Reattori
TipoMagnox
Spenti4 (196 MW)
Produzione elettrica
Nel 1997[1]1372 GWh
Totale56 TWh
Mappa di localizzazione

La centrale nucleare di Calder Hall è una centrale elettronucleare britannica situata presso il complesso nucleare di Sellafield, in Cumbria, in Inghilterra. L'impianto è composto da 4 reattori Magnox da 49 MW di potenza netta ognuno, chiusi nel 2003. L'impianto possiede il primo reattore per la generazione di energia elettrica al mondo, infatti il reattore di Obninsk benché sia precedente, era un reattore militare a cui fu aggiunta una turbina per la produzione elettrica.

L'autorità britannica per lo smantellamento degli impianti nucleari ritiene che sarà possibile smantellare la centrale per il 2115, cioè dopo ben 160 anni dall'inaugurazione[2], a patto che sia reperito un luogo dove stoccare le scorie. In alternativa è stato studiato un piano (con orizzonte temporale di 100 anni) per mantenere l'impianto, trasformandolo in una "attrazione turistica di valore storico"[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]