Cathy O'Brien

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cathleen Ann O'Brien (Muskegon, 4 dicembre 1957) è una scrittrice statunitense. Ha raggiunto la fama negli ambienti cospirazionisti scrivendo di presunti complotti a proprio danno. Le tesi della O'Brien sono tuttavia prive di riscontri e prove a supporto. Del Project Monarch cui fa riferimento nei propri scritti non c'è traccia in nessun documento, e critiche le vengono mosse dagli stessi scrittori cospirazionisti.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1957, asserisce nei suoi libri essere stata vittima di progetti, abusi e sperimentazioni nell'àmbito di progetti per il controllo mentale (Progetto MK-ULTRA) da parte della CIA. Descrive inoltre nel suo libro (TranceFormation of America) dei presunti abusi sessuali, subiti da lei e sua figlia, compiuti da importanti personaggi della politica americana come George W. Bush e Richard Bruce "Dick" Cheney.[1]

Nei suoi libri affronta tematiche quali

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Anche all'interno del mondo dei complottisti la O'Brien è criticata. Kenn Thomas, nel suo libro Cyberculture Counterconspiracy: A Steamshovel Web Reader, riporta che l'autore cospirazionista Martin Cannon considera sia la O'Brien che il coautore Mark Phillips dei truffatori che utilizzano dettagli reali di vari progetti governativi per rendere verosimili i propri racconti, plausibilmente per il ritorno economico dei propri libri.[2] Mattias Gardell nota che le affermazioni della O'Brien sono per lo più non supportate da prove o testimonianze verificabili,[3] e che gli studi svolti sul progetto MKULTRA non hanno rilevato nulla del presunto Project Monarch cui la O'Brien fa riferimento.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

I suoi due libri più famosi, scritti assieme a Mark Phillips suo presunto salvatore, sono

  • TranceFormation of America (1995)
  • Access Denied: For Reasons of National Security (2004), (2005 it) ISBN 88-7507-671-5[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Estratti del libro
  2. ^ K Thomas, Cyberculture Counterconspiracy: A Steamshovel Web Reader, Book Tree, 2000, p. 34, ISBN 1-58509-126-X. URL consultato il 20 ottobre 2008.
  3. ^ Gardell M, Gods of the blood: the pagan revival and white separatism, Durham, N.C, Duke University Press, 2003, ISBN 0-8223-3071-7. URL consultato il 20 ottobre 2008.
  4. ^ Barkun M, A culture of conspiracy: apocalyptic visions in contemporary America, Berkeley, University of California Press, 2003, p. 76, ISBN 0-520-23805-2. URL consultato il 20 ottobre 2008.
  5. ^ pubblicato in italiano col titolo: Accesso Negato alla Verità: per ragioni di sicurezza nazionale; una vera storia di Controllo della Mente Umana MacroEdiz-NexusEdiz (2005) ISBN 88-7507-671-5

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN249975975 · BNF: (FRcb16917057d (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie