Cassa di Risparmio di Terni e Narni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cassa di Risparmio di Terni e Narni S.p.A.
Stato Italia Italia
Fondazione 1988 a Terni
Chiusura 17 dicembre 2012
Sede principale Terni, Corso Tacito 49
Gruppo Intesa Sanpaolo
Filiali 29
Settore Banche

La Cassa di Risparmio di Terni e Narni, in breve CARIT era un istituto di credito italiano con sede a Terni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La banca nasce nel 1988 dalla fusione di due Casse di Risparmio umbre: Cassa di Risparmio di Terni, fondata nel 1846 e Cassa di Risparmio di Narni, fondata nel 1873.

Nel novembre 2012 è stata fusa per incorporazione, insieme alla Cassa di Risparmio Città di Castello e alla Cassa di Risparmio di Foligno, nella Cassa di Risparmio di Spoleto (storica banca fondata nel 1836), ridenominata in Casse di Risparmio dell'Umbria.[1] Apparteneva al gruppo bancario Intesa Sanpaolo ed operava con 29 filiali presenti nella provincia di Terni.

Ex Azionisti[modifica | modifica wikitesto]

Dati ricavati dal sito ufficiale della Società.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nasce la Casse di Risparmio dell'Umbria. Fusione tra Città di Castello, Foligno, Terni, Narni, Spoleto

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende