Casi sepolti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casi sepolti
Titolo originaleResurrection Men
AutoreIan Rankin
1ª ed. originale2002
1ª ed. italiana2005
GenereRomanzo
Sottogenerepoliziesco
Lingua originaleinglese
AmbientazioneEdimburgo
ProtagonistiJohn Rebus
Altri personaggiSiobhan Clarke
Seguito daUna questione di sangue

Casi sepolti (Resurrection Men), è un romanzo poliziesco scritto da Ian Rankin e pubblicato nel 2002.

Tradotto in sedici lingue, [1] in Italia è uscito nel 2005, edito dalla casa editrice Longanesi.

È il tredicesimo romanzo della serie dedicata al commissario John Rebus.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'ispettore Rebus viene mandato in missione segreta in un centro di riaddestramento per poliziotti per indagare su alcuni colleghi forse coinvolti in un furto di denaro. Scopo del riaddestramento è imparare a lavorare in gruppo. Per questo devono risolvere insieme un vecchio caso che sia Rebus che gli altri colleghi invece preferirebbero seppellire nel passato.

Intanto a Edimburgo Siobhan Clarke, collega e amica di Rebus, indaga sull'omicidio di un mercante d'arte.

Le due indagini si muovono indipendentemente fino a quando nasce un collegamento tra l'omicidio ed uno dei poliziotti in riaddestramento.

Edizioni in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Ian Rankin, Casi sepolti: romanzo, traduzione di Anna Rusconi, Longanesi, Milano 2005
  • Ian Rankin, Casi sepolti: romanzo, traduzione di Anna Rusconi, Tea, Milano 2007

Serie televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Il libro occupa, con il titolo Resurrection Men il primo episodio della quarta stagione della serie televisiva Rebus, andato in onda il 5 ottobre 2007.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Resurrection Men, su worldcat.org. URL consultato il 5 febbraio 2021.
  2. ^ (EN) Rebus Episode List, su imdb.com. URL consultato il 5 febbraio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]