Carlo Raggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Raggio
Carlo Raggio.gif

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XXII, XXIII
Gruppo
parlamentare
(non indicato)
Collegio Novi Ligure

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 2 dicembre 1924 –
Legislature XXVII

Dati generali
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Professione Imprenditore

Carlo Giuseppe Francesco Raggio, Conte, titolo concesso il 16 ottobre 1892 (Genova, 29 gennaio 1876Genova, 26 settembre 1926), è stato un imprenditore e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Erede di una dinastia industriale iniziata dal nonno Carlo (morto nel 1872), proseguita dal padre Edilio e dallo zio Armando, nei primi anni del novecento prende le redini di un cospicuo patrimonio finanziario ed imprenditoriale attivo nella navigazione marittima, nella siderurgia (Raggio Ratto & Tassara), nei tessili (Cotonificio Ligure Napoletano) e nel carbone (Carbonifera Industriale Italiana), con grandi partecipazioni azionarie nel mondo bancario (Banca Commerciale Italiana e Banca Italiana di Sconto), e in imprese del calibro della Alti Forni e Fonderia di Piombino, delle Acciaierie di Savona e dei cantieri navali Odero. Imprenditore dinamico e ambizioso reinveste con profitto la grossa eredità paterna (circa 200 milioni di lire) nella Società imprese agricole in Boreano, ampliamento delle attività di famiglia nel settore allora in crescita dell'agricoltura.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]