Carlo Antonio Testore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carlo Antonio Testore (Milano, 16881764[1]) è stato un liutaio italiano, costruttore di violini e violoncelli.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Carlo Giuseppe e fratello di Paolo Antonio, anch'essi noti liutai, Carlo Antonio Testore nacque a Milano e lavorò nella bottega di famiglia "Al segno dell'aquila", nella Contrada Larga. La lavorazione e l'aspetto dei suoi strumenti sono considerati grezzi, ma la qualità tonale è eccellente.[2] Uno dei suoi bassi fu acquistato e suonato dal noto bassista Giovanni Bottesini. La sua attività, concentrata principalmente fra il 1715 ed il 1745, fu molto prolifica. I suoi violoncelli sono venduti a prezzi relativamente alti.[3]

Giovanni, figlio di Carlo, e Gennaro, figlio di Paolo Antonio, proseguirono l'attività di famiglia a Milano durante gli anni 1760.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Willibald Leo von Lütgendorff-Leinburg, Die Geigen und Lautenmacher vom Mittelalter bis zur Gegenwart (2 volumes), 1922, pp. 508–09.
  2. ^ (EN) Violin Price Histories, Violin Advisor. URL consultato il 30 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2011).
  3. ^ (EN) The Hawley collection of violins: with a history of their makers, Lyon & Healy, 1904, p. 91.