Carl Friedrich Kielmeyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carl Friedrich Kielmeyer

Carl Friedrich Kielmeyer (Bebenhausen, 22 ottobre 1765Stoccarda, 14 agosto 1844) è stato un biologo e naturalista tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente ha studiato presso Karlsschule di Stoccarda, poi approfondito la sua formazione presso l'Università di Göttingen (1786-1788), dove ha avuto come insegnanti Johann Friedrich Blumenbach, Johann Friedrich Gmelin e Georg Christoph Lichtenberg. In seguito, è tornato di nuovo a Karlsschule, dove nel 1792 è stato nominato professore di chimica.

Nel 1796 divenne professore di chimica e botanica presso l'Università di Tubinga, dove ha costruito il Botanischer Garten der Universität Tübingen nel 1804. Nel 1816 è tornato a Stoccarda come direttore scientifico della biblioteca reale, del giardino botanico, ecc.

Kielmeyer è stato un pioniere della filosofia naturale, e c'è stata una notevole influenza del filosofo Friedrich Schelling. È stato una figura di spicco nel campo della scienza evoluzionistica, era ricordato per lo sviluppo di una prima teoria della ricapitolazione biologica. Ha pubblicato poco nel corso della sua vita, è noto per la sua filosofia scientifica e per le lezioni che ha dato.

Il genere di pianta Kielmeyera è stato chiamato in suo onore da Carl Friedrich Philipp von Martius nel 1826.[1]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1793 'Ueber die Verhaltnisse der organischen Krafte,' On the Relationships of Organic forces.
  • c.1938 'Gesammelte Schriften.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ BHL Taxonomic literature : a selective guide to botanical publications
  2. ^ Robert J Richards, The Romantic Conception of Life, Chicago: Univ of Chicago Press, 2002, Ch.6 Kielmeyer and the Organic Powers of Nature, pp.238-251

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN84796813 · ISNI (EN0000 0000 7836 9933 · LCCN (ENn93089822 · GND (DE119018527 · BNF (FRcb134790257 (data) · CERL cnp01506679 · WorldCat Identities (ENn93-089822