Canva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Canva Pty Ltd
Logo
StatoAustralia Australia
Fondazione2012 a Sydney
Fondata daMelanie Perkins
Sede principaleSydney
Persone chiaveMelanie Perkins (CEO)
SettoreGraphic Design
Sito webwww.canva.com/

Canva è uno strumento di progettazione grafica molto semplice da usare, fondato nel 2012. Utilizza un formato di drag'n'drop della selezione, consente di accedere a un database di fotografie, immagini vettoriali, grafiche e caratteri.[1][2] È utilizzato da designer e professionisti. Gli strumenti possono essere utilizzati per la progettazione e la grafica di supporti web come la stampa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il team di Canva, Sydney

La società è stata fondata il primo gennaio 2012 a Sydney, in Australia, da Melanie Perkins. Nel suo primo anno, Canva ha raggiunto più di 750.000 utenti. L'esperto di social media e tecnologia Guy Kawasaki è entrato a far parte dell'azienda nell'aprile 2014. Nel 2015 è stato lanciato Canva for Work il quale ha fornito alle aziende uno strumento per la produzione di materiale di marketing.[3]

Durante l'esercizio finanziario 2016/17, le entrate sono aumentate da 6,8 milioni a 23 milioni di dollari australiani, con perdite di 3,3 milioni. Nel 2017, la società ha raggiunto il pareggio di bilancio e contava 294.000 clienti paganti.[4] A partire dal 2018, l'azienda impiega 200 persone con uffici sia in Australia, sia a San Francisco. Nel gennaio 2018, Perkins ha annunciato che la società aveva raccolto 40 milioni di dollari da Sequoia Capital, Blackbird Ventures e Felicis Ventures ed era valutata a 1 miliardo di dollari.

Nel giugno 2018, Canva ha annunciato che avrebbe collaborato con Dropbox, per integrare i suoi progetti e le immagini nella sua piattaforma.[5]

Nel maggio 2019, Canva ha subito una violazione della sicurezza: sono stati violati dati di circa 139 milioni di utenti.[6] I dati esposti includevano nomi reali, nomi utente, indirizzi e informazioni geografiche, oltre agli hash crittografici delle password per alcuni utenti. [7]

Nel mese di maggio 2019, la società ha raccolto un altro finanziamenti di 70 milioni di dollari dalla General Catalyst e Bond e dai suoi attuali investitori Blackbird Ventures e Felicis Ventures, valutando Canva a circa 2,5 miliardi di dollari.[8] La società ha inoltre annunciato acquisizioni di Pixabay e Pexels, due siti di fotografia gratuiti con sede in Germania. [9]

È stato riferito che Canva è tra le altre aziende australiane che ha sostenuto il diritto dei suoi dipendenti alla partecipazione agli scioperi climatici globali, che si sono svolti il 20 e 27 settembre 2019, invitando il governo australiano ad agire con maggior efficacia sui cambiamenti climatici, passando da combustibili fossili a fonti di energia rinnovabile e riduzione delle emissioni dei gas serra.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lancet, Yaara; Zukerman, Erez. "Canva review: Free tool brings much-needed simplicity to design process" Archiviato il 21 dicembre 2014 in Internet Archive.. PC World. 7 gennaio 2014.
  2. ^ Swallow, Erica. "Canva Makes Great Design More Accessible" Archiviato il 16 agosto 2018 in Internet Archive.. Forbes. 18 novembre 2013.
  3. ^ (EN) Graphic design startup Canva just turned into a unicorn, in Fast Company, 8 gennaio 2018. URL consultato il 27 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2018).
  4. ^ (EN) New Sequoia China investment values Australian design company Canva at $1 billion – TechCrunch, su techcrunch.com. URL consultato il 27 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2018).
  5. ^ (EN) Aussie unicorn Canva is collaborating with Dropbox, and co-founder Cameron Adams says it's "not a big deal" - SmartCompany, in SmartCompany, 21 giugno 2018. URL consultato il 27 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2018).
  6. ^ (EN) Australian tech unicorn Canva suffers security breach, su ZDNet. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  7. ^ (EN) 139 Million Users Hit in Canva Data Breach, su Tom's Guide. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  8. ^ Kate Clark, Graphic design platform Canva valued at $2.5B with new funds, su TechCrunch. URL consultato il 2 July 2019 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2019).
  9. ^ Shieber Jonathan, Australia’s design unicorn, Canva, picks up two free image-sharing services, and launches new photo product, su TechCrunch. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  10. ^ (EN) Aleks Vickovich, Canva follows Atlassian's lead and urges its employees to grab their free lunch and attend the Global Climate Strike, su Business Insider Australia, 10 settembre 2019. URL consultato l'11 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2019).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]