Canotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il canotto (termine derivante dal francese canot che a sua volta deriva dallo spagnolo canoa) è una piccola imbarcazione a remi, a vela e anche dotata di motore fuoribordo. Sebbene oggi molti canotti siano fatti in tela gommata o materiale plastico gonfiabile, le caratteristiche del canotto non sono relative al materiale di cui è fatto ma alle dimensioni. È quindi errato considerarlo sinonimo di gommone, che può avere anche dimensioni maggiori. Quando il canotto è fatto di tela impermeabilizzata o di gomma con il bordo costituito da una grossa camera d'aria, allora prende il nome di canotto pneumatico. Questo tipo di imbarcazione in genere viene usato per salvataggi in mare o per diporto.

Marina mercantile[modifica | modifica wikitesto]

Nella marina mercantile, il termine viene usato ad indicare una piccola imbarcazione di bordo, corrispondente al battellino della marina militare. Sugli aerei il canotto di salvataggio è in genere un battellino pieghevole che viene gonfiato al momento di toccare l'acqua, in genere grazie a un meccanismo di gonfiaggio automatico ad aria compressa o attivabile manualmente tramite un cordino con maniglia.

Il canotto nella storia[modifica | modifica wikitesto]

Il canotto compare spesso associato al nome di Garibaldi che usò più volte questo tipo di imbarcazione nelle sue imprese. Questa una descrizione riferita all'insurrezione siciliana del 1860[1][2]:

«Due marinai si precipitano sul canotto, intanto che il generale ordina al macchinista di fermare il vapore. Con la celerità del lampo il canotto è calato sul mare e vola sulle onde sconvolte. Garibaldi lo guida con la voce e con la mano.»

(L'Insurrezione siciliana (aprile 1860) e la spedizione di Garibaldi, pag. 157)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L.E.T., «L'Insurrezione siciliana (aprile 1860) e la spedizione di Garibaldi», Tip. fratelli Borrone, 1860
  2. ^ «Giuseppe Garibaldi. Storia della sua vita narrata al popolo da un ufficiale garibaldino 1883», Introduzione di Concetta Muscato Daidone, CMD EDIZIONI, 20 ott 2011

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 23381