Canale di Sant'Antonio (Sebenico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Canale di Sant'Antonio
Sibinum, Ptolomeo Sicum vulgo Sibenicho Dalmatie oppido.jpg
Il canale e Sebenico in un'antica stampa
Parte di mare Adriatico
Stato Croazia Croazia
Regione Regione di Sebenico e Tenin
Coordinate 43°43′34″N 15°51′39″E / 43.726111°N 15.860833°E43.726111; 15.860833Coordinate: 43°43′34″N 15°51′39″E / 43.726111°N 15.860833°E43.726111; 15.860833
Dimensioni
Lunghezza 2,5[1] km
Larghezza 0,2 km
Profondità massima 43[1] m
Mappa di localizzazione: Croazia
Canale di Sant'Antonio
Canale di Sant'Antonio

Il canale di Sant'Antonio[2][3][4][5] (in croato kanal Sv. Ante) è il braccio di mare lungo la costa dalmata, in Croazia, che porta alla città di Sebenico e alla foce della Cherca. Si trova nella regione di Sebenico e Tenin.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il canale di Sant'Antonio, lungo un miglio e mezzo[5], parte dal canale di Sebenico[6][7] (Šibenski kanal) e da quel tratto di mare detto Porta di Sebenico[8] (Šibenska vrata), che divide le isole di Provicchio e Zlarino, e termina nell'insenatura del porto di Sebenico[6] (luka Šibenik). L'ingresso occidentale del canale è tra punta Sant'Andrea[9][7][4] (rt Jadrija), che era in origine un isolotto ed ora è collegato alla terraferma[4][10], e il forte di San Nicolò, collegato anch'esso a un isolotto (Školjić) che a sua volta è collegato alla terraferma[1].

A est il canale termina in corrispondenza di punta Santa Croce[11][12] (rt Sv. Križ o rt Burnji Turan), sul lato settentrionale, e punta Turan[13] (rt Južni Turan), chiamata anche punta Paclena[7] o Forte Torre[14], su quello opposto. Si nota nelle antiche stampe (vedi immagine) che ambedue le punte erano fortificate e sono ancora visibili i resti di antiche torri del XVI secolo[15].

Data la poca ampiezza del canale di Sant'Antonio (200 m in media[4]), è stato dotato di fari di segnalazione su ogni scoglio, secca, punta o promontorio:

Le coste del canale sono frastagliate e ci sono tre insenature riparate, adatte all'ancoraggio: baia Siscenica, porto Schizzo e valle Škar (uvala Škar), quest'ultima compresa tra forte San Nicolò e punta Šenišna. Nel 2013 è stato aperta una passeggiata che costeggia il canale lunga 4,4 km[28][29] e che porta anche alla cappella di Sant'Antonio[3] che si trova in una grotta (špilja sv. Ante)[29].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (HR) Mappa topografica della Croazia 1:25000, su preglednik.arkod.hr. URL consultato l'11 agosto 2017.
  2. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 454, ISBN 978-88-85339293.
  3. ^ a b Alberi, p. 724.
  4. ^ a b c d e f Rizzi, p. 495.
  5. ^ a b Marieni, p. 244.
  6. ^ a b Vadori, p. 580.
  7. ^ a b c Alberi, p. 712.
  8. ^ Alberi, p. 773.
  9. ^ Vadori, p. 540.
  10. ^ a b Carta di cabottaggio del mare Adriatico[collegamento interrotto], foglio VII, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato l'11 agosto 2017.
  11. ^ Alberi, p. 718.
  12. ^ Rizzi, p. 496.
  13. ^ Vadori, p. 550.
  14. ^ G. Giani, Carta prospettiva delle Comuni censuarie della Dalmazia, foglio 6, 1839. Fondo Miscellanea cartografica catastale, Archivio di Stato di Trieste.
  15. ^ Il canale luka a Sebenico, su sibenikregion.com. URL consultato il 12 agosto 2017.
  16. ^ Vadori, p. 443.
  17. ^ E3250 - Hrid Ročni, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  18. ^ Svjetionik Rt Jadrija, su plovput.hr. URL consultato l'11 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2017).
  19. ^ E3251 - Fort Sveti Nikola, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  20. ^ E3256 - Rt Debeli, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  21. ^ E3252 - Rt Senišna, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  22. ^ Vadori, p. 536.
  23. ^ E3258 - Rt Baba, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  24. ^ E3260 - S shore, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  25. ^ E3262 - Rt Sv Križ, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  26. ^ E3263 - Rt Turan, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  27. ^ E3264 - Pličina Paklena, su listoflights.org. URL consultato l'11 agosto 2017.
  28. ^ Sebenico apre al pubblico il lungomare dell’Armata, su ilpiccolo.gelocal.it. URL consultato l'11 agosto 2017.
  29. ^ a b (HR) Šetnica kroz kanal sv. Ante, su putovnica.net. URL consultato l'11 agosto 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]