Camel (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Camel
Artista Camel
Tipo album Studio
Pubblicazione febbraio 1973
Dischi 1 (LP)
Tracce 7
Genere Rock progressivo
Etichetta MCA Records (MUPS 473)
Produttore Dave Williams[1]
Camel - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1974)

Camel è il primo album del gruppo musicale inglese dei Camel, pubblicato dalla MCA Records nel febbraio del 1973[2]. Il disco fu registrato al Morgan Studios di Willesden, Londra, Inghilterra.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Slow Yourself Down – 4:47 (Andy Latimer, Andy Ward)
  2. Mystic Queen – 5:40 (Peter Bardens)
  3. Six Ate – 6:06 (Andy Latimer)
  4. Separation – 3:57 (Andy Latimer)
Lato B
  1. Never Let Go – 6:26 (Andy Latimer)
  2. Curiosity – 5:55 (Peter Bardens)
  3. Arubaluba – 6:29 (Peter Bardens)

[1][2]

Edizione CD del 2002, pubblicato dalla MCA Records
  1. Slow Youself Down – 4:46 (Andy Latimer, Andy Ward)
  2. Mystic Queen – 5:36 (Peter Bardens)
  3. Six Ate – 6:01 (Andy Latimer)
  4. Separation – 3:54 (Andy Latimer)
  5. Never Let Go – 6:21 (Andy Latimer)
  6. Curiosity – 5:51 (Peter Bardens)
  7. Arubaluba – 6:24 (Peter Bardens)
  8. Never Let Go – 3:36 (Andy Latimer) – Bonus Track - versione singolo Lato A di MUS 1177
  9. Homage to the God of Light – 19:01 (Peter Bardens) – Bonus Track - Live

[3]

  • Brano nr. 9 registrato dal vivo il 29 ottobre 1974 al Marquee Club di Londra, Inghilterra[4]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Musicista aggiunto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Camel, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  2. ^ a b (EN) Camel by Camel, rateyourmusic.com. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) Camel, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  4. ^ (EN) Camel, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 2 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Camel, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  • (EN) Camel, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  • (EN) Camel, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 2 ottobre 2014.
  • (EN) Camel by Camel, rateyourmusic.com. URL consultato il 2 ottobre 2014.