Calzatura antinfortunistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stivali per protezione da sega elettrica

La scarpa antinfortunistica definisce quel tipo di calzatura adatta a proteggere il piede durante il lavoro.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le calzature previste in un cantiere devono avere necessariamente i seguenti requisiti:

  • buona stabilità
  • sfilamento rapido opzionale in base ai rischi
  • puntale resistente agli urti
  • soletta anti-perforazione
  • suola antiscivolo
  • adeguata protezione caldo/freddo
  • calotta di protezione del calcagno
  • imbottitura salva-malleolo
  • protezione contro le micosi
  • protezione contro le cariche elettrostatiche
  • parti metalliche anticorrosive.

Standard[modifica | modifica wikitesto]

Le calzature di sicurezza vengono identificate[da quale standard?] mediante la lettera S seguita dalla lettera B (base) o da un numero da 1 a 5:

  • SB scarpa con puntale resistente a forze fino a 1500 N e ad urti fino a 200 J
  • S1 scarpa con puntale come sopra e calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche
  • S2 scarpa con puntale come sopra, calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche ed impermeabilità dinamica
  • S3 scarpa con puntale come sopra, calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche, impermeabilità dinamica e soletta anti-perforazione
  • S4 stivale con puntale come sopra e calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche
  • S5 stivale con puntale come sopra e calotta in zona tallone, con proprietà antistatiche e soletta anti-perforazione

ISO[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la classificazione ISO, le calzature antinfortunistica si suddividono in tre grandi categorie:

  • calzature di sicurezza, testate secondo la norma ISO 20345. Hanno la peculiarità di presentare in punta un puntale rigido capace di resistere senza rompersi alla caduta di un peso di circa 20 chilogrammi (200 Newton) da 1 metro di altezza (200 Joule di energia trasmessa).
  • calzature di protezione, testate secondo la norma ISO 20346. Hanno la peculiarità di presentare in punta un puntale rigido capace di resistere senza rompersi alla caduta di un peso di circa 20 chilogrammi (200 Newton) da mezzo metro di altezza (100 Joule di energia trasmessa).
  • calzature da lavoro, testate secondo la norma ISO 20347.

Gli standard ISO 20345/20346/20347 riportano i requisiti base che una calzatura antinfortunistica deve soddisfare. La descrizione dell'esecuzione dei test è rimandato principalmente alla norma ISO 20344.

EN[modifica | modifica wikitesto]

La norma tecnica EN 15090 si applica alle calzature antinfortunistiche con protezione antincendio.

Normative[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

In Europa[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente le calzature per essere considerate "antinfortunistiche" devono essere marcate con il simbolo comunitario "CE" e riportare il numero della norma tecnica secondo cui sono state testate.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85116458 · GND (DE4125474-0